/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 12 febbraio 2011, 14:00

Poco carnevale nella domenica della Granda, ma sono attese molte donne in piazza

A Mondovì le donne del presidio di "Libera" ricorderanno Fatima, la giovane marocchina uccisa a Dronero

Un vignetta di Paco del 2007, ancora attuale

Un vignetta di Paco del 2007, ancora attuale

Grande attesa per domenica 13 gennaio quando si svolgerà, in tutta la provincia, la manifestazione che vedrà le donne unite al grido di "Se non ora, quando?”. Clou dell’iniziativa piazza Europa a Cuneo (dalle 15 alle 17) per l’evento promosso, sul territorio, da Patrizia Manassero, consigliera provinciale e assessore al Bilancio del comune di Cuneo e da Elisa Borello, assessore alle Pari Opportunità di Cuneo. La giornata di mobilitazione nazionale sarà in contemporanea in tantissime piazze d'Italia. Alba aderirà con un corteo che si svolgerà dalle 15.30 alle 17.30 con partenza da Piazza Savona per arrivare in Piazza Risorgimento. A Fossano le donne si incontreranno alle 10.30 in piazzetta Manfredi poi al pomeriggio parteciperanno alla manifestazione di Cuneo. Mondovì risponderà con il presidio di Libera “Gelsomina Verde” in piazza Martiri della Libertà (davanti al Municipio). Sarà una giornata di musica e letture con un momento di ricordo di Fatima, la giovane uccisa a Dronero. Nel paese dove abitava invece, come da programma, si svolgerà il carnevale con il percorso che si snoderà da Viale Stazione fino a Piazza XX Settembre, la battaglia di coriandoli in piazza Martiri della Libertà e la distribuzione di vin brulé e tè.

A Cuneo l’associazione Italia-Israele organizza, per domenica 13 febbraio, una conferenza durante la quale il Senatore Luigi Compagna presenterà il suo libro "Theodor Hertzl, il Mazzini di Israele". Appuntamento alle 18 a Cuneo presso il Centro Incontri della Sinagoga in Contrada Mondovì, 18. Altro evento nel capoluogo: “Stiamo con thé - La suggestione del romanzo nelle opere di Britten”. Dalle 16.30 alle 19.30 avrà luogo in via Amedeo Rossi 12b, il consueto appuntamento con “Stiamo con thè” momento di incontro e amicizia organizzato dall’ArciGay. Lo spunto di riflessione sarà questa volta incentrato sul rapporto tra parola e musica e vedrà come protagonista Britten, il più grande compositore inglese del Novecento. Verranno letti alcuni passi particolarmente significativi di tre romanzi in cui il tema dell'omosessualità è in qualche modo presente e che costituiscono i soggetti di altrettante opere liriche del musicista britannico. Ingresso gratuito, aperto a tutti.

A Boves sarà in scena la musica italiana e coreana. Domenica 13 febbraio, ore 17.30, all’Auditorium Borelli vi sarà la iniziativa “La musica vocale da camera in Italia e in Corea”, col  baritono Sang Lock Park, al pianoforte Song Eun Sung e Giuseppe Giusta, organizza la Associazione “Respirarte”. Il programma spazia da autori italiani quali Scarlatti, Cesti, Caldara, Donizetti, Donaudy, Denza, Gastaldon, ad alcuni “classici” coreani (vissuti tra Otto e Novecento), con intermezzo delle brillanti “Danze ungheresi” di Brahms, la Quinta e la Sesta.

Il Museo Civico A. Olmo di Savigliano ospita “IN YOUR HEART a San Valentino innamorati dell’arte”: in occasione della festa degli innamorati si offre alle coppie l’entrata con il pagamento di un solo biglietto e la possibilità di farsi scattare una foto negli angoli più romantici del Museo. Informazioni: tel. 0172/712982 Alle 16.30 invece, nella Sala Crosà Neira in piazza Misericordia, per la Rassegna “DOMENICHE A TEATRO” va in scena “BRUTTINO” di e con Valentino Dragano della Compagnia Kosmocomico Teatro. Rassegna di Teatro per Famiglie a cura Progetto Teatro Ragazzi e Giovani Piemonte. Informazioni: Ufficio Cultura 0172/710235 

“L'Italia che non si vede”, rassegna cinematografica di film e documentari di giovani registi italiani, è in programma a Saluzzo alle 21 presso il Circolo Ratatoj di Via Alessi. Proiezione di “Magari le cose cambiano” di Andrea Segre. Organizzato dal Circolo Ratatoj in collaborazione con Circolo Arci e UCCA. Ingresso gratuito per tesserati. Nel pomeriggio, alle 16.30 presso l’Antico Palazzo Comunale, spazio alla musica con un viaggio nelle più belle arie dell'operetta e della canzone d'autore italiana a cura dell’Associazione Culturale NONSOLOMUSICA. Un virtuale tour “A spasso tra ‘800 E ‘900” con il Trio “Sintonie Sonore”, composto da Karin Selva (soprano), Claudio Massola (clarinetti) e Ferruccio Demaestri (pianoforte).  

Teatro a Busca dove alle 16.30 “Oltreilponte Teatro” propone “Al paese di Pocapaglia” di e con Beppe Rizzo. Lo spettacolo, libero adattamento del titolo La Barba del Conte, affianca l'immediatezza e la freschezza d'invenzione del teatro dei burattini alla presenza di un narratore che, entrando e uscendo dalla baracca, racconta e suona, coinvolgendo il pubblico in un gioco di partecipazione diretta alle vicende della narrazione. Pocapaglia è un paese di contadini brontoloni, pigri e sprovveduti. Solo Masino è il più sveglio e benvoluto da tutti, ma ha lasciato il paese per andare in cerca di fortuna e non è più tornato. Mentre i paesani attendono il suo ritorno, a Pocapaglia cominciano a succedere fatti misteriosi…  

Files:
 Manifesto delle donne cuneesi (28 kB)

R. G.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium