| martedì 21 ottobre 2014 17:04

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

| giovedì 17 maggio 2012, 11:05

L’eredità di Mombasiglio, ingente e filantropico anche l’ultimo lascito dei coniugi Ivaldi: 740.000 euro

Condividi |  

La famiglia ha da sempre grande peso nella vita e nella prosperità culturale del paese. Iniziate le procedure per l'intitolazione della scuola a “Margherita e Fulvio Ivaldi”

Mombasiglio

Nei giorni scorsi abbiamo segnalato che il Comune di Mombasiglio è stato nominato erede di una parte del patrimonio finanziario del mombasigliese Fulvio Ivaldi. Eredità la cui consistenza era – al momento – ancora ignota.

Ebbene, oggi la nebbia si dipana e apprendiamo che il lascito è sostanzioso: 740.000 euro. E che anche quest’ultima elargizione – come quelle del passato - ha uno spiccato carattere filantropico.

La famiglia Ivaldi ha, infatti, avuto grande peso nella vita e nella prosperità culturale di Mombasiglio.

Fulvio Ivaldi, nato a Torino il 16 luglio 1917, ha ricoperto ruoli importanti: dirigente della Banca d’Italia, socio del CAI sino al 1949, componente per più mandati del Consiglio Sezionale del CAI UGET di Torino, membro attivo della Commissione Centrale Biblioteca Nazionale, Presidente dal 1979 al 1989 del Convegno delle Sezioni Liguri Piemontesi Valdostane.

“La Famiglia Ivaldi – spiega il Comune – è parte integrante della storia del Comune di Mombasiglio: il bisnonno – Pasquale Viglione – fu Sindaco del paese negli anni successivi all’Unità d’Italia, mentre il nonno Dottor Pietro Ivaldi, ne è stato, dal 1879 al 1883, il medico condotto.”

Fulvio Ivaldi con la fattiva collaborazione della moglie Margherita Sanmartino è stato nel 1992 fra i soci fondatori del Centro Culturale Mombasiglio “ed ha contribuito nel 1995 con la sua generosità all’allestimento della Biblioteca Civica”.

In segno di gratitudine nel 2003 l’Amministrazione Comunale ha conferito loro la Cittadinanza Onoraria “per l’attenzione, la promozione della cultura e storia locali, la signorilità e generosità dimostrati a favore di Mombasiglio, collaborando attivamente nel Direttivo del Centro Culturale Mombasiglio e realizzando numerose pubblicazioni su Mombasiglio (dall’Atlante Toponomastico, ai libri sulle Strade, sugli Edifici di culto, sul Corso del Torrente Mongia al Ricetto), contribuendo concretamente e decisamente alla valorizzazione del Paese”.

Nel 2010 Fulvio Ivaldi è intervenuto ancora nelle dinamiche culturali di Mombasiglio con “l’elargizione di un contributo di 120.000,00 €uro utilizzato dal Comune per la costruzione della nuova sala della Biblioteca dedicata ai ragazzi della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria.”

Infine l’ultimo consistente lascito ereditario post mortem. Immancabile l’avvio delle procedure comunali per l’intitolazione dell’edificio scolastico a “Margherita e Fulvio Ivaldi”.

Daniela Cassinelli

Consulta l’Archivio delle notizie di TargatoCn ›
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore