Cronaca | venerdì 31 ottobre 2014 15:08

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Cronaca | venerdì 22 giugno 2012, 18:57

Non ce l'ha fatta il 12enne romeno tuffatosi in una roggia a Sommariva del Bosco: il piccolo è morto

Condividi |  

Lunghissime le operazioni di salvataggio, conclusesi con la tenue speranza. Ma il cuore del giovane Sebastian ha cessato di battere durante il volo verso l'ospedale di Torino

Non ce l'ha fatta Sebastian Vlad, il giovanissimo romeno, appena 12 anni, tuffatosi nel pomeriggio di venerdì in un canalone irriguo a Sommariva Bosco, a metà strada tra il paese e Caramagna Piemonte. Il giovane si è spento durante il trasporto in elicottero a Torino, dopo lunghissime operazioni di soccorso che hanno fatto stare con il fiato sospeso la gente accorsa sul luogo della disgrazia.

Come detto nei nostri precedenti aggiornamenti, Sebastian era in compagnia di un amico quando ha deciso di fare il bagno in quella che è una pozza d'acqua, profonda, ma certamente non un posto particolarmente indicato per un tuffo. Ed è stato proprio l'amico che, non vedendolo riemergere, ha immediatamente dato l'allarme.

Tempestivo l'intervento dei soccorritori, Vigili del Fuoco, insieme con il personale del 118 e dei carabinieri della Compagnia di Bra e della locale stazione. Lunghissimi minuti di trepidazione, poi lo sforzo è stato premiato: il ragazzino è stato riportato a riva, prontamente intubato e successivamente, come detto, elitrasportato a Torino. Le sue condizioni, però, erano troppo gravi: purtroppo il cuore di Sebastian ha cessato di battere prima ancora di arrivare al Regina Margherita.

r.g.

Hai fatto mi piace
su Facebook?

Consulta l’Archivio delle notizie di TargatoCn ›
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore