Cuneo e valli | venerdì 01 agosto 2014 17:52

Cuneo e valli | mercoledì 04 luglio 2012, 10:57

Music for Kenya 2012, a Passatore di Cuneo dal 5 all’8 luglio

Condividi |  

Quattro serate di musica che fa bene... al Kenya, ma anche all’Emilia

Ritorna “Music for Kenya” a Passatore, per un appuntamento spettacolare con la musica che fa bene: da giovedì 5 a domenica 8 luglio si accende la “festa giovane solidale” con l’ottava edizione della rassegna di musica dal vivo che sostiene progetti benefici nel Paese africano, nel segno della buona musica e della festa ma anche della solidarietà. E quest’anno, che segna il 20° appuntamento con la festa estiva passatorese per i giovani, lo sforzo è ancora più grande per aiutare il Kenya ma anche realtà più vicine, a partire dall’Emilia colpita dal terremoto. Anche nell’edizione 2012 la kermesse ha il patrocinio e il sostegno del Comune di Cuneo e si svolge con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, nonché con il patrocinio delle Acli provinciali.  

Il programma musicale

Il programma 2012 propone quattro serate con grandi concerti dal vivo, nell’area dello sferisterio parrocchiale (con ingresso libero). Si parte alla grande giovedì 5 luglio con una serata dedicata agli U2, con il tributo internazionale degli Zen Garden, per una serata davvero spettacolare, imperdibile per i fan della band irlandese e per chi ama la musica: una “prima” stellare sul palco di Passatore, con un gruppo che dall’Italia porta nel mondo un omaggio appassionato e fedele agli U2, grazie a un cantante “clone” di enorme talento e a musicisti altrettanto capaci, per ricreare atmosfere di grande impatto. Un’occasione unica per quanti amano la band di Bono Vox, con una tappa del tour mondiale degli Zen Garden, che suonano in Europa, America e Oriente: dopo fine giugno in Olanda e una data in Romania, infatti, a metà luglio gli Zen Garden saranno impegnati in esibizioni nelle più grandi sale concerto in Brasile (a San Paolo, Curitiba e Rio de Janeiro), mentre a fine luglio terranno tre concerti in Spagna, a testimoniare l’incredibile successo della band.

Con la serata di venerdì 6 luglio, Passatore si conferma palco di grandi tributi, per quello che è ormai un appuntamento fisso a Music for Kenya e che quest’anno diventa ancora più grande: il tributo a Vasco Rossi avrà come ospiti d’eccezione tre musicisti della band del “Blasco”, ovvero il tastierista Alberto Rocchetti (“il Lupo maremmano”), il bassista Claudio Golinelli (“il Gallo”) e il sassofonista Andrea Innesto (“Cucchia”), sul palco con la tribute band torinese Vascollection. Per quanti amano i brani del rocker di Zocca si annuncia una serata indimenticabile, con un repertorio ampio e per certi versi sorprendente, con arrangiamenti fedeli agli originali di tanti e differenti spettacoli live del “Vasco nazionale”. Ancora una volta, Passatore uno spettacolo d’eccezione per gli appassionati del “Komandante”, con grandi musicisti: per Alberto Rocchetti e Claudio Golinelli si tratta di una conferma, per Andrea Innesto di una novità, su un palco che lo scorso anno ha ospitato il chitarrista Andrea Braido nell’unica tappa piemontese del “remake tour” di Fronte del palco e Gli spari sopra, e in edizioni precedenti altri grandi tributi a Vasco, sempre apprezzati.

Dopo U2 e Vasco, due serate a base di pop e rock da cantare e da ballare insieme, con gruppi che presentano spettacoli di notevole impatto e grande coinvolgimento. Music for Kenya presenta un’altra novità sabato 7 luglio, con lo spettacolo degli Antani Project: per una serata tutta a base di energia e simpatia, una band di otto musicisti che faranno ballare e divertire il pubblico, inanellando hit e brani. Un gruppo che sta portando in tutta Italia una nuova idea di “party band”, anche con fiati sul palco e con voci alternate (rap compreso), in uno spettacolo in cui sarà difficile non lasciarsi contagiare dalla voglia di ballare e far festa. E dopo il live la serata proseguirà con la discomusic, grazie al dj set con Federico Della Rocca e Federico Parola in consolle. La kermesse si concluderà con un altro appuntamento da ballare e da cantare: domenica 8 luglio la serata finale è affidata agli Oxxxa, una delle formazioni che hanno dato il via al fenomeno “cover band” in Italia e tra le più seguite dal pubblico della Granda. Considerati “la miglior cover band d’Italia” e molto apprezzati nelle loro esibizioni a Music for Kenya, gli Oxxxa porteranno sul palco ancora energia e simpatia, con la loro esperienza e il loro “traino” nei confronti del pubblico.

Non solo musica

Music for Kenya non è solo musica e rock, ma vive anche di altri momenti di aggregazione. In particolare, il pomeriggio di domenica 8 luglio sarà tutto dedicato ai più piccoli, con lo spettacolo di animazione dei “nasi rossi” dell’associazione di clownterapia Conivip - Viviamo in positivo, seguito da una singolare “benedizione dei passeggini”, dei bambini e delle famiglie, e ancora da animazione e merenda. Un modo concreto per coinvolgere i più piccoli, anche dai paesi vicini, in una festa che ha anche un legame con le giovani famiglie e con i ragazzi in età scolare: in questi anni, infatti, i volontari di Music for Kenya hanno portato le loro testimonianze alla scuola elementare di Passatore, dove continua da tempo uno scambio da “amici di penna” con coetanei in Kenya, in scuole sostenute anche dalla kermesse musicale passatorese. E non solo: in questo anno scolastico nelle elementari del paese è sviluppato il percorso didattico “Il mio canto verde”, incentrato sugli alberi e sui bambini nel mondo, che ha preso spunto anche dal progetto “impatto ambientale zero” lanciato a Music for Kenya 2011 e concluso con la piantumazione di nuovi alberi in un’area del Parco Fluviale Gesso e Stura. Un legame forte con la scuola, quindi, per contribuire a trasmettere anche alle nuove generazioni un messaggio di mondialità, rispetto per gli altri, rispetto per l’ambiente; una collaborazione che, con l’edizione 2012, diventerà ancora più forte e concreta. Nelle serate di Music for Kenya, inoltre, è possibile partecipare anche a momenti gastronomici: oltre alla somministrazione di bevande, l’offerta “mangereccia” sarà interessante con la pizza tutte le sere e con due proposte gastronomiche particolari. Per sabato 7 la cena sarà a base di fritto misto alla piemontese, con ben 22 portate da gustare (e anche con menù bimbi); domenica 8, la serata a base di paella e fritto di pesce (per informazioni e prenotazioni: tel. 345-4411222, orario serale).

1993-2012 “...ed hai vent’anni di meno!!!”

L’appuntamento 2012 con Music for Kenya segna l’ottava edizione del festival musicale benefico, con la formula lanciata nel 2005, ma anche la ventesima occasione di “festa giovane” estiva nel piccolo paese di Passatore: si iniziò infatti nel 1993 con serate di discoteca all’aperto, che poi lasciarono spazio ai week end di musica dal vivo con “Festa Giovane” fino a diventare “Festa giovane solidale - Music for Kenya”, oggi “Music for Kenya”. Serate sempre contraddistinte dal simbolo della manifestazione, soprannominato anche “Splash”: un omino con sei braccia e un solo grande cuore, che racconta l’impegno e la gioia di “farsi in tre” per gli altri, per lanciare un messaggio forte di sensibilizzazione attraverso il linguaggio universale della musica, con una festa che è insieme divertimento per chi partecipa ma anche aiuto per chi non ha di che vivere. Un’idea di fondo portata avanti dai giovani volontari della frazione accanto a una formula organizzativa che si è adeguata nel tempo, puntando su un allestimento tecnico e sonoro di livello, e insieme su un’offerta artistica di qualità che ha conciliato tributi (soprattutto quello a Vasco Rossi, ma anche spettacoli dedicati a Fabrizio De André, Nomadi, Jovanotti, Queen) con serate di pop e rock da ballare e da cantare. Tutto questo per coinvolgere un pubblico sempre più grande e per far sentire sempre di più quanto batte il “cuore” di Music for Kenya.  

Musica e solidarietà per il Kenya... senza dimenticare l’Emilia

Tutto questo senza dimenticare che il riferimento alla base di tutto è la solidarietà: l’idea su cui è nata Music for Kenya, infatti, parte dall’impegno a titolo di volontariato per tutti i giovani che operano nell’iniziativa, il cui obiettivo è sostenere le varie spese della manifestazione e di devolvere poi il ricavato a progetti umanitari e benefici in Kenya. Negli anni la manifestazione è cresciuta coinvolgendo sempre più giovani e dando origine a nuove iniziative solidali, sempre a favore di realtà di volontariato e di missione nel Paese africano: assistenza diretta, tramite il sostegno a missionari, religiosi, volontari del Cottolengo e della Consolata, accanto a forme concrete di sviluppo, per mettere in movimento nuove energie. In seguito alle ultime edizioni della manifestazione, ad esempio, è stato finanziato l’acquisto di terreni per una religiosa che insegna a orfani e senzatetto come coltivare la terra, per sostenersi diventando imprenditori agricoli, direttamente nel Paese africano. Là, da qualche anno, i giovani di Passatore e dintorni hanno una nuova, grande famiglia, fatta di bambini e ragazzi, mamme e vedove, giovani e anziani, malati e disabili che Music for Kenya ha sostenuto e continua a sostenere. A questo impegno di aiuto internazionale, che rimane prioritario nello spirito della “festa giovane solidale”, si aggiungono quest’anno due forme ulteriori di solidarietà, una locale e una nazionale: la prima sarà rivolta a una realtà di interesse sociale e collettivo di Passatore, con una parte delle donazioni, mentre la seconda sarà un’iniziativa specifica, tutta dedicata alle popolazioni dell’Emilia, colpite dal terremoto. Music for Kenya vuole partecipare all’aiuto e alla ricostruzione in una zona ferita dal sisma, con una maglietta dedicata: “I love Emilia”, con il cuore e il simbolo di Music for Kenya, per indicare che con quel piccolo acquisto si potranno destinare risorse a un progetto mirato nell’area colpita dal terremoto. Musica e solidarietà, festa e aiuto concreto: tanti buoni motivi per non perdere Music for Kenya.  

PROGRAMMA

  • Giovedì 5 luglio: Zen Garden, tributo internazionale agli U2
  • Venerdì 6 luglio: Vascollection, special guest il tastierista Alberto Rocchetti, il bassista Claudio Golinelli e il sassofonista Andrea Innesto, tributo a Vasco Rossi
  • Sabato 7 luglio: Antani Project, nuova energia da ballare
  • Domenica 8 luglio: ore 14.30, spettacolo dei “nasi rossi” di Conivip, benedizione dei passeggini e dei bambini; in serata Oxxxa, “la migliore cover band d’Italia” Passatore (Cuneo), area sferisterio parrocchiale; ingresso gratuito  

Infoline: tel. 328-8112600 / mail: musicforkenya@gmail.com / Facebook: Musicforkenya Passatore

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore