Cronaca | mercoledì 17 settembre 2014 05:27

Cronaca | lunedì 09 luglio 2012, 10:06

Rapina in villa nel monregalese: coppia aggredita nella notte per un bottino di 700 euro

Condividi |  

E' successo a Roascio, in una zona molto isolata, tra sabato e domenica notte. I due rapinatori, travisati e armati, hanno aggredito l'uomo e la donna nel garage dell'abitazione

Rapina in una villetta isolata a Roascio, nel monregalese, dove vive una coppia di liberi professionisti, veterinario lui e farmacista lei, entrambi poco più che cinquantenni. E' successo nella notte tra sabato e domenica. 

La coppia, rientrata dopo una serata passata fuori casa, parcheggia l'auto in garage e lì si trova di fronte due uomini, travisati con passamontagna, uno con in mano un piede di porco e l'altro con una pistola, riconosciuta dal padrone di casa come arma-giocattolo.

Scatta l'aggressione da parte dei due malviventi, l'uomo viene colpito alla nuca con il piede di porco, lei viene strattonata ai polsi. Per fortuna, nessuno resta ferito in modo serio.

I due rapinatori si fanno consegnare il denaro dai due, quello che hanno nel portafoglio, in totale 700 euro.

Pretendono poi di entrare in casa e di aprire la cassaforte, che però la coppia non possiede. Si fanno comunque accompagnare verso l'abitazione, nella speranza di racimolare almeno qualche gioiello e qualche monile d'oro. 

Il proprietario della casa, sotto la minaccia dell'arma, va verso la casa, protetta da un sistema d'allarme, cosa di cui, evidentemente, i due malviventi non sono a conoscenza. E così, appena il padrone di casa apre la porta, la sirena comincia a suonare, tanto che i due malviventi, vista la situazione, decidono immediatamente di allontanarsi, senza nemmeno provare ad entrare e portar via qualcosa.

Bottino racimolato: 700 euro, quello che la coppia aveva con sè al momento dell'aggressione avvenuta in garage.

Del caso e delle indagini si stanno occupando i carabinieri della Compagnia di Mondovì. Il comandante, capitano Marco Passarelli, ha evidenziato che la rapina è stata compiuta da due persone sicuramente un po' sprovvedute, che hanno agito senza avere gran cognizione di causa. "Poteva andare decisamente peggio: i rapinatori "occasionali", quando qualcosa va storto, possono perdere la testa e allora può accadere la tragedia" - commenta.

Paura a parte, così fortunatamente non è stato: la coppia è stata visitata in ospedale e subito dimessa con una prognosi di 15 giorni. 

r.g.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore