Al Direttore | martedì 02 settembre 2014 11:08

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Ricerca

Al Direttore | giovedì 02 agosto 2012, 15:52

Russo stigmatizza l'atteggiamento dell'amministrazione braidese sulla vicenda tribunali

Condividi |  

Lettera dell'assessore Provinciale

Roberto Russo

Nel venire a conoscenza che la Camera dei Deputati ha espresso il parere sulla soppressione dei tribunali prevista dal Governo, ho appreso che l'on. Enrico Costa, oltre a insistere sulla necessità del mantenimento di un secondo tribunale in Provincia di Cuneo in aggiunta a quello del capoluogo, ha provveduto a chiedere la salvaguardia delle sezioni distaccate, tema che nella "Granda" interessa solo la realta' di Bra.

Inoltre sempre la Camera ha proposto che laddove venga soppressa la sezione distaccata si salvi almeno l'ufficio del Giudice di Pace: anche questo aspetto avrebbe conseguenze positive a Bra.

E' evidente che le condizioni poste dalla Commissione Giustizia della Camera non sono vincolanti per le scelte del Governo, ma da consigliere comunale braidese, oltre che da amministratore provinciale, intendo ringraziare l'on. Costa per l'impegno profuso a tuela del nostro territorio, in un settore molto delicato come quello giudiziario.

Piuttosto anomalo mi pare invece quanto accaduto al Senato, dove e' stato redatto un elenco di 39 sezioni distaccate da non sopprimere: quella di Bra non vi e' inserita. Probabilmente un'azione ufficiale della Giunta comunale braidese,  meno propagandistica e piu' efficace, avrebbe potuto essere piu' incisiva nei confronti dei Senatori della nostra zona.

Roberto Russo

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore