Eventi | venerdì 01 agosto 2014 09:47

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Ricerca

Eventi | lunedì 19 novembre 2012, 18:59

La “Dama Blu” e Carrù protagonisti dell’ultima fatica letteraria dello scrittore di gialli, Bruno Vallepiano

Condividi |  

La presentazione giovedì 29 novembre al Castello sede della Banca Alpi Marittime

Il Castello di Carrù e la sua storia secolare che nel tempo si intreccia con quel personaggio misterioso che la leggenda vuole rivivere come fantasma nelle stanze del maniero ogni primo venerdì del mese, quando nel cielo brilla la luna piena, sono diventati lo scenario di un “noir” ambientato ai giorni nostri e quanto mai ricco di suspence e fascino. Il titolo (non poteva che essere quello...) è “La Dama Blu” e l’autore è Bruno Vallepiano, giornalista e scrittore che ha iniziato il cammino in questo genere letterario da poco tempo, ma che ha già realizzato tre diversi libri, “Violazione di domicilio”, “Buio in sala” e So dove parcheggi”.

La presentazione avverrà nella Sala dell’Alcova del Castello, ora Biblioteca, giovedì 29 novembre alle 18,30. Per partecipare è necessario confermare la presenza contattando la segreteria organizzativa (tel. 0173.757.319 – mail: marketingsviluppo@bancaalpimarittime.it).

"Nei miei libri - spiega Bruno Vallepiano - c’è sempre un riferimento ad una tematica sociale, uno spaccato della società in cui viviamo. Nel primo libro tutto ruotava attorno ad un caso di pedofilia, nel secondo al “satanismo” e nel terzo l’aspetto “ecologico”. Per questo mi documento e attorno alla vicenda, frutto dell’immaginazione, ci sono dati reali a spiegare la tematica trattata. Così in questo quarto libro si parla di una tematica quanto mai attuale, legata alla società in cui viviamo con tutte le sue problematiche di crisi che stiamo vivendo. E parlo di una azienda che rischia il tracollo per mano di un personaggio che ha sottratto capitali grazie a bilanci addomesticati per garantire fondi con cui arricchirsi in modo illecito. E tutto attorno si snoda la vicenda che si muove fra Carrù, Savona e Torino, facendo rivivere la leggenda del Castello, ma mettendo in risalto il grande richiamo enogastronomico legato alla Fiera del Bue grasso” ed al piatto che ha fatto conoscere Carrù, ”il bollito”".

La presentazione avverrà in una cornice di accompagnamento musicale e di lettura di alcuni brani del libro, che ha avuto come principale sponsor proprio la Banca Alpi Marittime.

"I nostri sforzi per valorizzare il territorio - ha commentato Carlo Ramondetti, direttore generale della Bam - questa volta hanno voluto andare alla scoperta anche di un valore aggiunto: quello della cultura, con personaggi che vivono nelle zone dove la Banca opera e che attraverso scritti e altre opere lo valorizzano. Abbiamo iniziato con Piero Ponzo, più conosciuto come uno dei componenti dei “Trelilu” e il suo libro “Il plurale di due” e proseguiamo con “la Dama Blu” di Bruno Vallepiano. Un libro che parla del Castello ma anche di una tematica moderna ed attuale".

"Bam, Castello, Dama blu e Fiera del Bue grasso - ha aggiunto Gianni Cappa . presidente della Banca Alpi Marittime - sono argomenti che fanno parte della vita e della storia di Carrù. Ritrovarli in un libro che è stato stampato col sostegno del nostro Istituto di Credito, rende merito a tutto il Consiglio di amministrazione come alla direzione, che lo ha scelto per continuare a far conoscere le peculiarità e i tanti aspetti diversi di una zona ed un territorio, sempre più protagonista a livello provinciale, regionale e nazionale".

Bruno Vallepiano è nato a Roburent, dove vive e lavora occupandosi di montagna e dove riveste anche l’incarico di “primo cittadino”. E’ stato collaboratore di riviste e periodici ed ha esordito nel mondo dell’editoria pubblicando guide e saggi sulla montagna, oltre a diverse opere di narrativa, prima di dedicarsi ai “gialli”.

C.B.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore