/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 25 maggio 2013, 16:22

Quando si muovono le montagne, il rischio sismico in Piemonte al centro di un incontro ad Alba

Venerdì 31 maggio alle 21

Quando si muovono le montagne, il rischio sismico in Piemonte al centro di un incontro ad Alba

 Il rischio sismico in Piemonte Venerdì 31 maggio 2013, ore 21, Fondazione Ferrero, Alba Stefano Gresta, presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), in conversazione con Piero Bianucci, giornalista, coordinatore del ciclo di Conferenze della Fondazione Ferrero, illustrerà i meccanismi dell’attività sismica con particolare riferimento al Piemonte e ai problemi di sicurezza, previsione e prevenzione. La sequenza sismica che circa un anno fa ha tenuto per mesi in allarme l’Emilia provocando danni gravissimi è avvenuta in una zona che i geologi conoscevano come sismica ma che l’opinione pubblica riteneva al sicuro da eventi così devastanti. La distruzione di centri storici e di numerosi capannoni industriali ha dimostrato quanto lontana dal vero fosse questa convinzione. Ci si domanda, ora, se anche il Piemonte, che ha alcune aree sismiche nella valle di Susa e nel Cuneese, e confina con un entroterra ligure periodicamente esposto a forti scosse, non debba stare all’erta e prendere le sue precauzioni. Il criterio di fondo è semplice: dove la terra ha tremato, tornerà a tremare, e ciò è da tenere presente nel predisporre la nuova edilizia e i piani di protezione civile. Una accurata ricognizione su due millenni di terremoti in Italia e i grandi progressi nelle tecnologie antisismiche sono oggi di grande aiuto. Inoltre, una rete di rilevamento tra le migliori nel mondo permette di tenere in ogni istante sotto controllo i movimenti del nostro sottosuolo. Stefano Gresta è da poco più di un anno presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, un istituto di ricerca in primo piano nel mondo per la qualità e la quantità delle sue pubblicazioni su riviste internazionali. Laureato in Fisica all’Università di Bologna, ha svolto la sua attività di ricerca e docenza a Catania, prima al CNR poi all’Università. E’autore di oltre 150 pubblicazioni scientifiche. Ha al suo attivo numerosi soggiorni all’estero per studio e lavoro, tra i quali una campagna in Antartide. Ha coordinato progetti di ricerca in sismologia e vulcanologia e fa parte della Commissione Grandi Rischi.  

La conferenza si terrà presso l’auditorium della Fondazione Ferrero di Alba, con ingresso da Strada di mezzo 44. Per partecipare occorre ritirare i biglietti d’ingresso, gratuiti e fino ad esaurimento dei posti, presso: ALBA: Fondazione Ferrero, via Vivaro 49 - Biblioteca Civica, via V. Emanuele 19 - Enolibreria I Piaceri del Gusto via V. Emanuele 23/A - Libreria Zanoletti via Cavour 5/B. BRA: Libreria Crocicchio, via F.lli Carando 8. Per informazioni: 0173 295259 info@fondazioneferrero.it

info@fondazioneferrero.it

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium