/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti assume autista professionista di bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

Grazioso bilocale comodo piste,soleggiato,4 posti letto max,dotato di balcone,ascensore, riscaldamento...

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Attualità | mercoledì 24 luglio 2013, 16:52

Alba: "Un comune inservizievole"

"L’ amministrazione comunale si faccia parte diligente nei confronti della Regione (vera artefice di questi tagli) ed adotti i provvedimenti più opportuni diretti a garantire, oltre al posto di lavori dei molti addetti al comparto, la permanenza di servizi"

 

Egregio direttore,

le recenti e numerose misure di spending review hanno portato oggi la nostra città a trovarsi carente, se non priva, di servizi primari. Partendo dal Tribunale (in fase di soppressione), passando alla Guardia di Finanza, trasferita a Bra,  fino ai tagli al comparto della sicurezza, si aggiunge ora la problematica delle riduzioni al trasporto pubblico. Dapprima abbiamo avuto la notizia della chiusura del tratto ferroviario Alba – Asti e successivamente abbiamo saputo dei tagli che si stanno attuando al trasporto urbano e suburbano dell’intera area albese. Occorre rendere noto che dette scelte politico-gestionali, oltre che mettere a rischio il posto di lavoro di molti dipendenti del settore, creano una carenza di servizi importantissimi in un territorio che necessita fortemente di linee di trasporto da e per i diversi Comuni della Langa e del Roero. A questo riguardo, una serie di tagli lineari ha occluso la possibilità di utilizzare, per l’utenza cittadina e non, il servizio pubblico su gomma per tutti i mesi estivi. Per non considerare, poi, le avvenute soppressioni delle linee suburbane del sabato che senza dubbio dissuaderanno i molti forestieri dal partecipare agli importanti appuntamenti, soprattutto commerciali, che hanno luogo ad Alba in questo giorno settimanale. Appare superfluo, in aggiunta, evidenziare come tali circostanze saranno sicura causa di un incremento del traffico veicolare. Problema di non poco conto se teniamo a mente che ciò andrà sicuramente ad acuire l’altro  già noto problema della mancanza di sufficienti parcheggi, soprattutto nelle zone interessate dagli eventi turistico-commerciali. Ed ancora si aggiunga la pesante penalizzazione della tratta Alba-Torino, a carico dei pendolari,  i quali ultimi, stanti le ulteriori  riduzioni di spesa della GTT, si troveranno ora costretti a spostarsi con altri mezzi o ad optare per i già carenti servizi ferroviari. Tali decisioni denotano come la politica (non solo locale) abbia oggi perso la sua essenza, identificando il proprio operare solo in un interesse asettico, volto al risparmio della spesa pubblica: ciò comporta,  conseguentemente ed inevitabilmente, un innalzamento della spesa pro capite trovandosi l’utente a dover rimediare alle carenze del servizio pubblico con  mezzi propri e con notevoli spese. Alla luce di ciò, stante l’interesse della comunità a mantenere vivo, in primis, il trasporto pubblico, oltre a tutti gli altri servizi, occorre che l’amministrazione comunale si faccia parte diligente nei confronti della Regione (vera artefice di questi tagli),  ed adotti i provvedimenti più opportuni diretti a garantire, oltre al posto di lavori dei molti addetti al comparto, la permanenza di servizi che, se fossero ulteriormente limitati (o se paradossalmente scomparissero), identificherebbero sicuramente la città di Alba come un Comune in-servizievole ed isolato.

 

 

Andrea Ferrari

Edoardo Zerrillo

Rinnovamento Civico Alba

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore