/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | giovedì 30 ottobre 2014, 17:05

Ugo Boccacci (Pd): Le elezioni provinciali non sono valide

Almeno secondo le norme sulle elezioni comunali che riguardano quorum ed affluenza alle urne

Ugo Boccacci (Pd): Le elezioni provinciali non sono valide

Egregio Direttore,

            sono un Consigliere Comunale che domenica 12/10 u.s. si è recato alle urne per eleggere il Consiglio Provinciale ed il suo Presidente.

            Successivamente ho preso atto dei risultati elettorali di tutto il Piemonte ed ho constatato, con rammarico che, nella Provincia di Cuneo, si è avuta la più bassa percentuale di partecipazione al voto (il 47,3%).

            Sono attualmente Consigliere Comunale di ROASCHIA ma in passato sono stato eletto Consigliere comunale di Peveragno (dal 1975 al 1986) e Consigliere Provinciale (dal 1985 al 1990) partecipando a ben dieci competizioni elettorali.

            Se non ricordo male le norme legislative relative alle elezioni comunali prevedono che, se è presente una sola lista, l'elezione è valida soltanto se partecipano alle votazioni il 50% più 1 degli aventi diritto al voto ed in caso contrario il Comune viene commissariato.

            Riconosco che le norme per queste elezioni sono “diverse” e quindi non ne faccio un problema tecnico – giuridico ma la mia riflessione è puramente politica. Non sarebbe più corretto che il Presidente ed i Consiglieri Provinciali non abbiano ad insediarsi perchè meno della metà dei Consiglieri Comunali non sono andati a votarli e, seppure con il voto ponderato, essi non sono stati “eletti” dalla maggioranza degli aventi diritto?

            Certo è che sarebbe un atto coraggioso e politicamente molto forte contro l'applicazione di una legge che è indiscutibilmente antidemocratica.

 

Ugo Boccacci

                                                                Consigliere Comunale e militante del PD

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore