/ Alba e Langhe

Alba e Langhe | 12 luglio 2015, 11:32

Il grande jazz tra i protagonisti dell'edizione #collisioni15

In concerto domenica i Piemonte Jazz Messengers. Alle 21.30 al Castello di Barolo

Il grande jazz tra i protagonisti dell'edizione #collisioni15

All'interno del ricchissimo cartellone di eventi e concerti di Collisioni Barolo 2015 si inserisce anche il Consorzio Piemonte Jazz con il concerto dei Piemonte Jazz Messengers.

Progetto nato nell'estate 2014, Piemonte Jazz si propone l'obiettivo di creare un network tra le tante realtà presenti su tutto il territorio regionale che promuovono le attività jazzistiche durante l’intero arco dell’anno, la connessione delle realtà commerciali e produttive alla variegata offerta artistica della Regione, la creazione di un link nazionale tra enti analoghi e la promozione di incontri tra grandi associazioni nazionali del jazz.

Piemonte Jazz consta di 17 associazioni culturali consorziate ed attive durante tutto l’anno nei propri festival, nelle scuole e nei jazz club, costituendo una costellazione regionale di attività artistiche e formative che incontra, sul terreno del jazz, alcune decine di migliaia di fruitori ogni anno. Gode inoltre del sostegno della Regione Piemonte. Piemonte Jazz ha da poco partecipato alla fiera internazionale “jazzahead” di Brema, pubblicato un cd di sintesi delle proprie produzioni dal titolo “A taste of Piemonte Jazz”, vinto il bando ministeriale MIBACT dedicato al jazz  grazie al progetto “Italian Jazz Links”. In questa occasione si esibiranno alcuni tra i fondatori del progetto, nonché musicisti di alto livello, associando alla musica lo scopo divulgativo del Consorzio: Fulvio Albano al sax tenore; Luigi Tessarollo alla chitarra; Giorgio Diaferia alla batteria.  www.piemontejazz.it

Domenica 19 luglio, ore 21:30 Castello di Barolo 

Fulvio Albano è attualmente direttore artistico del "Due Laghi Jazz Festival " e del “Susa Open Music Festival” - manifestazioni di rilievo internazionale aderenti al circuito Piemonte dal Vivo (Regione Piemonte). Ricopre inoltre le cariche di direttore del "Due Laghi Jazz Workshop", master di perfezionamento realizzato in collaborazione con la Haute Ecole de Jazz de Suisse Romande di Losanna, e di Presidente Fondatore del Jazz Club Torino.

La sua attività artistica contempla la partecipazione a numerosi festival jazz internazionali – tra cui i principali sono: JVC Roma, JVC Torino, EBU Helsinki, Lisbona, Blues to Bop di Lugano, Coutances, International Jazz Festival di Praga, European Jazz Festival di Ha Noi e HCMC, Dubendorf, Ciak Milano, Eurofestival Ivrea, Bari, San Marino, Estival Jazz Lugano - e a importanti rassegne musicali - Conservatorio di Milano, Conservatorio di Torino, Teatro Regio Torino, Radio svizzera italiana, Centro Cultural São Paulo do Brasil, Palácio das Artes di Belo Horizonte, Berna, Brno, Sorrento…

Ha collaborato stabilmente con la RAI di Milano e con il Teatro La Fenice di Venezia mentre attualmente è ingaggiato come solista nella Big Band di Gianni Basso. Ha suonato con musicisti del calibro di Dusko Goykovich, Johnny Griffin, Ernie Wilkins, Alvin Queen, Tony Scott, Lee Konitz, George Robert, Franco Cerri, Benny Bailey, Slide Hampton, Bob Mover, Jimmy Cobb, Tom Kirkpatrick, Bobby Durham, Sangoma Everett, New York Voices, Dado Moroni, Tullio De Piscopo, Phil Woods e Scott Hamilton.   Discografia:  Miss Bo - 1985 - AT Big Band di Gianni Basso (Esagono) Jazz a casa Brina - 1987 - AT Big Band di Gianni Basso (Esagono) Nomos - 1989 - Unite Line Orchestra di R. Zegna Jazz - 1989 - F.Albano/C.Chiara quintet (Fonit Cetra) Empty Jazz -1992  C. Bolli group  (Splasc(h)) Musique d'Urt    -1993 I. Torre quintet  (Unit Records)       Urt O'Logique - 1995  I. Torre quintet        

Brecce - 1995 - F. Albano / C. Abbate quartet  (Pentaflowers) Cosmit '96 - 1996 - Big Band di Gianni Basso  (Cosmit) Le Triangle d'Or - 1996 - Palmino Pia & Jakaj-Robino String Quartet (Pentaflowers) Passion Mediterranea   - 1997 - T. De Piscopo Band Summertime - 1997 -  Big Band di Gianni   Basso  (Suono) Sax & Rhythm sextet   - 1999  - featuring   A. Queen (SAAR) Urt'O Pia - 2000  - I. Torre sextet Live featuring Slide Hampton   - 2000 - Big   Band di Gianni Basso (Nuova Era) Child Dreams - 2001 - Dario Cellamaro   Swingsuite Quintet (MAP) Playin’ the Giants   - 2001 - Italian   Sax Ensemble     (New Vintage records) Portrait – 2005 – Artisti vari (New Vintage records)      

Giorgio Diaferia Torinese, medico e noto ambientalista, ha iniziato la sua attività musicale, militando in gruppi di rock e fusion quali l'Esagono (1978), dopo una attività di batterista di musica leggera. Passato poi decisamente alla musica jazz, che ha approfondito sotto l'aspetto tecnico strumentale con Bruno Biriaco prima ed Enrico Lucchini, Al Levit e Daniel Humair. Ha dato vita nel '79 al gruppo del Combojazz con cui ha iniziato ad esibirsi in tutta Italia anche con altri gruppi e solisti jazz. Ha partecipato a numerosi Jazz Festivals quali Ivrea (2 edizioni), Foggia, Aosta, Torino, Milano, Roma, Udine, Moncalieri (3), Alassio, La Spezia, Avigliana, Barolo. Si è inoltre esibito in Italia ed all'estero in numerosi jazz clubs, accompagnando con un proprio trio solisti italiani e stranieri. Per alcuni anni ha insegnato ai corsi di perfezionamento jazz dell'Arci di Torino, alla cooperativa Musica dal Vivo ed al Liceo Musicale di Savigliano.

Nel 1980 fonda l'Associazione Culturale 011 Jazz Promotion, per la promozione dei musicisti jazz italiani, dopo l'organizzazione di rassegne come: "Jazz a Torino" che ha favorito il diffondersi di locali-pub-birrerie jazz, l'associazione ha concluso nel 1990 la sua attività. Tra i musicisti con cui ha collaborato più assiduamente ricordiamo: Gianni Negro, Tiziana Ghiglioni, Flavio Boltro, Alfredo Ponissi, Franco Cerri, Gulio Camarca, Claudio Fasoli, Diego Borotti, Paolo Birro, Marcello Tonolo, Piero Leveratto, Riccardo Zegna, Aldo Zunino, Massimo Faraò e tra gli stranieri con cui si è esibito Bob Porcelli, Mark Levine, Johnny Griffin, Hal Stein, Carol Bach Y Rita, Jenny Stein, Peter Guidi, Jim Snidero, Harvey Weinapel, Art Farmer, Slide Hampton, George Garzone. Attualmente ha dato vita ad un propio quartetto denominato Doc jazz. Si esibisce in trio con  il gruppo di jazz rock Esagono composto da Marco Cimino, Michele Anelli, Jacopo Albini e Enrico Degani.e con i Messengers Piemonte Jazz Discografia: 1978 "Vicolo" Esagono (Mu Records) 1979 "No Speed" Combojazz (Mu Records) 1985 "Don't say goodbye" Alfredo Ponissi Ensemble (Fonit Cetra) 1986 "Bursting" Bob Porcelli (Splasch Records) 1988 "Rising" Bob Porcelli (Splasch Records) 1993 "Doctor in Jazz" Giorgio Diaferia Ensemble (Splasch Records) 2002 "OGM free" Doctor in Jazz quartet 2007 Esagono 2 "live" (Electromantic edizioni) 2008 "Apocalypso" Esagono (Electromantic edizioni) 2013 "Wine Notes" Esagono( Electromantic edizioni) Diego Borotti  

L’attivita’ jazzistica lo porta a collaborare con molti jazzmen di fama internazionale tra cui Franco D’Andrea e Dado Moroni, Barney Kessel e John Patitucci, Steve Grossman ed Enrico Rava, Flavio Boltro e Francois Jeanneau, in innumerevoli club e festival di piu’ di 20 paesi europei e non, per oltre 2000 concerti.
Tra il ’90 ed il 2000 compone numerosi concerti tra cui il recente “Diorite Sonora-Concerto per Saxofono Solo” in omaggio al grande scultore Mario Giansone, la sonorizzazione dell’esposizione europea del Whitney Museum di N.Y. con il Saxea 4tet, il concerto per coro rinascimentale, gregoriano e saxofono “Contrapunctum”, “Tam Tam” per il Teatro Regio di Torino con alcuni tra i piu’ grandi maestri di tamburo africani, “Natura Morta con Custodia di Sax” di e con Geoff Dyer e Riccardo Forte, “E’la Parola un’Ala del Silenzio” su testi di Pablo Neruda con Oliviero Corbetta ed Il Saxea 4tet ed “Arie e Tamburi” per la Jungle Stomp Orchestra formazione di 30 musicisti composta da tamburi africani, sezione di archi classici, jazz trio, voce lirica e voce “afro”.


Dal ’96 ad oggi dirige decine di jazz-festival e manifestazioni musicali tra cui “JAZZ IN TOWN ” edizioni ’97 e ’98 a Torino e Bologna,per la Philip Morris Companies, “JAZZ A PALAZZO” presso il Palazzo Reale di Torino nelle edizioni del 2001 e 2002, COCCHI JAZZ FESTIVAL TORINO 2012.
Ha collaborato come strumentista o arrangiatore a molte trasmissioni televisive su tutte le reti nazionali e ad altrettante realizzazioni discografiche, dal pop alla colonna sonora .
Ha preso parte al World Summer Tour di Solomon Burke (2004-2006), durante il quale ha suonato con BB King al “RAY CHARLES MEMORIAL” di MONTREUX JAZZ FESTIVAL. Tra il 2005 ed il 2007 ha lavorato ai tour ed alle produzioni editoriali di Fiorella Mannoia, partecipando,tra le decine di concerti, al “Live 8” di Roma. Ha insegnato dal 2008 al 2010 “Jazz: Estetica e Tecnica dell’improvvisazione” presso il Conservatorio G. Cantelli di Novara.
Fonda nel 2012 con Pino Russo e Paolo Franciscone la JAZZ SCHOOL TORINO.    

Massimo Faraò Pianista di fama internazionale, Massimo Faraò dal 1993 inizia a suonare negli Stati Uniti con R. Holloway e A. T. Heath, nel ’94 firma un contratto discografico con la Monad Records di New York e torna negli Usa come direttore musicale del gruppo della cantante Shawnn Monteiro composto da Keter Betts e Bobby Durham. È l’ideatore e direttore dei seminari internazionali We Love Jazz e Gospel che si tengono a Genova dal ’93 e divenuti ormai uno degli eventi più importanti in Europa. Dal 2001 fa parte del nuovo quartetto di Archie Shepp “Just in Time Quartet” insieme a Wayne Dockery e Bobby Durham. Nel 2007 viene chiamato a far parte del nuovo trio di Joey De Francesco con cui suona e registra in Italia, Europa e USA.    

Aldo Zunino   Nasce a Genova nel 1963 e inizia la sua carriera professionale nel 1985 suonando in tutta Italia con i più rappresentativi musicisti del territorio. Nel 92 vince il premio”AICS JAZZ” ed inizia la sua attività didattica nelle scuole del Louisiana Jazz Club e Ellington club. Ha partecipato a Festival internazionali quali: Umbria jazz, Leverkusen, Burghausen, Ivrea, Le Mans, Ascona, Fano, Estival, Villa Celimontana, Roccella Jonica, Umbria Jazz Balkanic, Varsavia, Cracovia, North Carolina, Barcellona, Vigo, Ouro Preto ecc. Lunghissimo è l’elenco delle sue collaborazioni. Tra gli italiani si ricordano: Gianni Basso, Riccardo Zegna, Enrico Rava, Maurizio Giammarco, Pietro Tonolo, Franco Cerri, Gil Cuppini, Gianni Cazzola, Tullio De Piscopo, Massimo Urbani, Andrea Pozza, Dado Moroni, Paolo Fresu, Emanuele Cisi, Claudio Capurro, Piero Odorici, Massimo e Antonio Faraò, Roberto Rossi, Alessio Menconi, Carlo Bagnoli, Rossano Sportello, Alfredo Ferrario, Franco Mondini, Giampaolo Casati, Sandro Gibellini ecc. Tra gli stranieri: Benny Golson, Clark Terry, Tommy Flanagan, Clifford Jordan, Kenny Barron, Harry “Sweets” Edison, Joe Chambers, Jimmy Cobb, Ben Riley, Bobby Durham, Nat Adderley, Junior Mance, Cedar Walton, Gorge Cables, Shirley Scott, Kenny Davern, Bob Wilber, Jerry Bergonzi, Carl Fontana, Conte Candoli, Joe Newman, Kenny Burrel, Lester Bowie, Horace Parlan, Tony Scott, Art Farmer, Buddy De Franco, Jessie Davis, Red Halloway, Alvin Queen, Tony Mann, Gary Bartz, Ralph Sutton, Bryan Lynch, Paul Jeffrey, Alfred Kramer, Ralph Moore, Wendell Brunius, Lee Konitz, Hal Singer, Joe Farnsworht, Lew Tabarin, George Brown, Billy Brooks, Benny Bailey, Bob Mover, Irio De Paula, Sagoma Everett, Bill Watrous, Steve Grossman, Peter King, Alain Jean Marie, Albert “tootie” Heath, Uri Caine. Collabora stabilmente con Steve Grossman dal 95, in trio con Bobby Durham e Massimo Faraò nonché con Riccardo Zegna trio e Paolo Birro trio. Dal 2004 fa parte del quartetto e trio di Francesco Cafiso con Stefano Bagnoli, Riccardo Arrighini e Sandro Gibellini.

Con questa formazione ha suonato nei più importanti Jazz Club e Festival Jazz di tutto il mondo quali: Birdland (2006-2007 New York), Cairo, Ginza (Giappone), Belgrado, Ouro Preto (Brasile) ecc. Inoltre, sempre con Cafiso, ha inciso tre dischi: Happy Time (CAM), A Tribute To Charlie Parker (Giotto Music) e Jazz Italiano Live 2006 (G. E. L’Espresso). Dal 2006 è componente del trio di Andrea Pozza insieme al batterista Sangoma Everett.

rg

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium