/ Saluzzese

Spazio Annunci della tua città

Delizioso monolocale a 800 mt dal mare, ideale come seconda casa, completamente arredato con struttura divano letto e...

Causa trasloco vendo stufa in ottime condizioni (usata 3 anni) Vi prego di valutare le caratteristiche sul sito...

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

Saluzzese | giovedì 01 ottobre 2015, 10:01

Rifreddo approva il progetto di efficientamento della propria illuminazione pubblica

L’operazione dovrebbe produrre risparmi energetici ed economici considerevoli: 9.724,61 euro annui. Il costo, 35.594,82 euro, verrà ripartito in 5 anni, per un importo di 7.364,46 euro all’anno

La Giunta Comunale di Rifreddo ha approvato in linea tecnica il progetto esecutivo di “miglioramento dell’efficienza energetica dell’impianto di illuminazione” predisposto dalla Società Menowatt Ge di Grottammare (Ascoli Piceno) che il Comune aveva incaricata  di effettuare uno studio preliminare finalizzato a produrre un aumento della funzionalità degli impianti comunali della pubblica illuminazione attraverso – principalmente - la sostituzione dei tradizionali componenti di tipo ferro–magnetico (accenditore, condensatore ed alimentatore) degli apparecchi aero illuminanti esistenti con l’alimentatore elettronico dimmerabile, (capace cioè di controllare la potenza assorbita da un carico regolandola o limitandola a piacimento ed ottimizzando di conseguenza i consumi), noto anche come varialuce.

L’intervento di efficientamento energetico prevede, principalmente, la rimozione delle lampade ai valori di mercurio e l’installazione, in loro vece, di lampade al sodio ad alta pressione, più efficienti in termini di consumo energetico e parametri illuminotecnici attraverso azioni per ridurre il fabbisogno di energia elettrica degli impianti di pubblica illuminazione quali la sostituzione, modifica o aggiunta di apparecchi e/o parti di impianti riscontrati non efficienti da un punto di vista energetico ed il miglioramento dell’efficienza di conduzione degli impianti di pubblica illuminazione.

L’operazione, stando ai conteggi, dovrebbe produrre risparmi energetici ed economici considerevoli, portando il Comune ad un risparmio economico annuo di 9.724,61 euro (pari insomma a 36.669 KWh, il 45% di quello attuale).

Il tradurre in concreto il progetto dell’Azienda marchigiana costerà al Comune 35.594,82 euro, finanziati grazie al ricorso ad un “leasing strumentale operativo” che durerà 5 anni, a decorrere dal 1 gennaio 2016, per complessiva  29 rate a cadenza bimestrale di 1.227,41 ciascuna, per una spesa annua di 7.364,46 euro. Una spesa cui si farà fronte, come detto, mediante il risparmio in termini di consumo di energia elettrica sugli impianti di illuminazione pubblica.

La Giunta ha altresì demandato ad un successivo provvedimento l’approvazione dello schema di contratto disciplinante i rapporti giuridici fra il Comune di Rifreddo e la Società Menowatt Ge,  riservandosi fin d’ora di richiedere adeguate garanzie a tutela del risparmio economico atteso.

R.G.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore