/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti assume autista professionista di bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

Grazioso bilocale comodo piste,soleggiato,4 posti letto max,dotato di balcone,ascensore, riscaldamento...

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Cronaca | venerdì 20 maggio 2016, 10:27

Carabinieri di Fossano salvano un disoccupato 44enne che tenta il suicidio

Dieci giorni fa il salvataggio di un 50enne marocchino. Disoccupazione e problemi economici all'origine del gesto

Nuovo salvataggio in extremis, nel giro di una decina di giorni e sullo stesso viadotto, di un uomo che stava tentando il suicidio. Questa volta, ad essere stato tratto in salvo, è stato un 44enne di Fossano, il quale, disperato per il suo stato di disoccupazione e per le tante sanzioni fiscali accumulate, aveva deciso di farla finita.

La scorsa notte, verso le tre, in stato di disperazione ha contattato la centrale operativa dei Carabinieri di Fossano preannunciando la sua intenzione di farla finita senza però indicare il luogo dove voleva compiere l’estremo gesto.

Tuttavia il centralinista, dai rumori di fondo, è riuscito a capire che l'uomo si trovava lungo una strada, in quanto sentiva delle macchine passare e, intuendo che potesse trovarsi sull’ormai famigerato ponte del viadotto del raccordo autostradale, ha inviato una pattuglia del radiomobile.

L'uomo era già al di là della balaustra. I militari hanno cercato, con cautela, di avvicinarlo, continuando a parlargli. Dopo alcuni minuti di colloquio, sono riusciti ad afferrarlo e immobilizzarlo a terra, fino all’arrivo dei soccorsi del 118, che lo hanno portato all’ospedale di Savigliano.

Dieci giorni fa un episodio analogo aveva riguardato un marocchino 50enne, anche lui disoccupato e con problemi economici. Stava per lanciarsi nel vuoto esattamente nello stesso punto dove ieri notte aveva deciso di farla finita il fossanese. In entrambi i casi è stato provvidenziale l'intervento dei carabinieri, che hanno dimostrato anche profonde capacità umane. 

bsimonelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore