/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Vendo Guantoni Vandal Pelle Neri da Sacco Taglia L Usati Pochissimo (praticamente nuovi) Posso inviare altro foto ...

Vendo Sacco Punchbag Box Paracolpi Pesante Leather Pro International Professionale Usato Pochissimo (praticamente...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | domenica 17 luglio 2016, 12:09

Il Tapparelli di Saluzzo ha acquistato una parte del convento San Bernardino che diventerà residenza per anziani autosufficienti

Il saldo e l’atto notarile con la Provincia Francescana della Regione. 500 mila euro il prezzo d’acquisto. Si realizzeranno 34 posti letto in 17 camere. I frati resteranno a San Bernardino

Saluzzo, la firma tra il Tapparelli d’Azeglio e la Provincia dei frati minori di San Tommaso Apostolo in Piemonte, per una parte di immobile del convento di San Bernardino

 

Nel marzo del 2014 la firma preliminare, ieri venerdì 15 luglio, nel salone d’onore della Residenza Tapparelli d’Azeglio, alla presenza del notaio  Elio Quaglia, il saldo e la formalizzazione dell’atto con il quale la Residenza Tapparelli d’Azeglio ha acquistato dalla Provincia dei frati minori di San Tommaso Apostolo in Piemonte, una parte di immobile del convento di San Bernardino.

Sul documento la firma presidente dell’Ente, Roberto Bertola e di  Fra Mauro Zella, legale rappresentante della Provincia dei frati Minori, avvenuta alla presenza di esponenti del Cda (tra i quali la vicepresidente Marcella Risso)  e dei frati di San Bernardino.

500 mila euro il prezzo d’acquisto per i circa mille metri di superficie che fu occupata, fino a poco meno di 20 anni, fa dall’ex istituto magistrale. Nella cifra sono comprese le tre giornate di terreno circostante.  Dell'importo, 50 mila euro erano già stati anticipati nel 2014,dalla precedente Amministrazione del Tapparelli.

Il progetto di sistemazione prevede la realizzazione di 17 camere, monolocali di grande dimensione, con bagno interno e comfort, 34 posti letto fruibili come  camera singola o doppia. Gli ospiti avranno a disposizione spazi comuni  e  l’area verde esterna.

La progettazione è già stata avviata con incarico dato dal Cda Lovera  all’architetto Fulvio Bachiorrini che sta lavorando ora al pprogetto definitivo.

Oggi, l’acquisto di fatto, mentre l’ intervento di ristrutturazione che trasformerà  una parte di convento in residenza per anziani autosufficienti, gestita dalla residenza madre di via Cuneo, potrà partire presumibilmente tra un paio di anni.

Sarà un investimento molto consistente, circa 3 milioni di euro, l’ipotesi  di spesa preventiva del presidente del Tapparelli, per il cui  finanziamento, afferma, si ragionerà nei mesi a venire con il Consiglio, considerando anche  progetti del precedente Cda.

L’Amministrazione Lovera aveva sondato l’interesse dei privati: cittadini, aziende, famiglie, enti, potizzandoli come partner per la realizzazione del progetto. Attraverso versamenti e prenotazione anticipati del simbolico “mattone” in denaro, si poteva infatti prenotare un posto nella residenza San Bernardino di domani.

La comunità  francescana  del convento, continuerà ad abitare nella manica est che guarda verso Saluzzo e al piano terreno delle altre maniche

Vilma Brignone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore