/ Cuneo e valli

Spazio Annunci della tua città

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

Polleria,salumeria,praticamente nuova. Affare in blocco o separatamente i singoli pezzi. Cella frigo, forno,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Cuneo e valli | domenica 17 luglio 2016, 09:11

La carica dei 100mila ha invaso Cuneo per l'Illuminata di ieri sera

Divertimento con L'Amour Tojour di Gigi d'Agostino ma anche un momento di riflessione con la Marsigliese cantata dalla soprano Serena Garelli

In 100mila hanno affollato Cuneo ieri sera per la terza serata di Cuneo Illuminata, edizione 2016.

Tanti gli eventi in programma, dallo Street Food di piazza Foro Boario con tango argentino all'incontro organizzato dall'associazione poetica Vence "Podio" in collaborazione con Alliance Francaise, per continuare con un concerto organizzato dal Conservatorio musicale "Ghedini" e lo spettacolo itinerante folkloristico "Culture nel Mondo".


Animo giovanile invece per le accensioni delle luminarie che si sono accese a ritmo di Mamma Mia, Avatar, il Can Can e L'amour Toujours di Gigi d'Agostino. Quest'ultima canzone è stata proposta dopo la petizione online del cuneese Stefano Michelis e, anche se non sono state raggiunte le 2000 firme richieste dagli organizzatori, è stata premiata l'idea, molto gradita agli spettatori, in particolar modo ai più giovani.


In una piazza gremita all'inverosimile è stata infine applaudita la conclusione della seconda accensione quando le luci si sono accese sulle note dell'inno nazionale francese. La marsigliese è stata cantata dalla soprano cuneese Serena Garelli.




Francesco Ameglio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore