/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | giovedì 15 dicembre 2016, 15:22

La zia di Carlo, ultime repliche di un successo da tutto esaurito

Venerdì 16 e sabato 17 al teatro del Marchesato. La commedia adatta a tutti i pubblici sarà in scena a Villafalletto il 14 gennaio prossimo.

Saluzzo, il cast de La zia di Carlo con il regista Scarafia

A colpi di risate e di tutto esaurito "La zia di Carlo" in scena  al teatro del Marchesato giunge alle ultime repliche. Ancora qualche posto disponibile per domani sera, venerdì 16 e sabato 17  dicembre alle 21. Biglietto 8 euro, prenotazione telefonica al numero Tel. 3336979063.

Quale è il segreto della calamitante "Charley' s Aunt" saluzzese, commedia  di Brandon Thomas, successo evergreen del teatro comico,  grande  successo locale nel  circolo di Piazza Vineis 11, firmato da Ugo Rizzato e messo  in scena dal regista Valter Scarafia?

Il desiderio di  fresco buonumore e di  risate. E, come ha assicurato di replica in replica, il passa parola del pubblico, allo spettacolo si ride e si ride a scena aperta, nel clima di spensierata goliardia, gag e lazzi che anima il palcoscenico.  

Nella pièce esplode la bravura e la vis comica di Ugo Rizzato, attore principale, spettacolare nei panni della  vecchia zia d’America in cui si  traveste, passando dal personaggio di Ernesto, squattrinato anziano attore, capitato per caso nella situazione. Un classico della comicità, il travestimento uomo-donna  che l’attore personalizza con convinzione nella gestualità, con il trucco, nell’uso della voce, ora grave ora in falsetto nel dialogo vivacissimo di  battute esplosive e “nostrane” , quando è corteggiato dai maturi spasimanti e caricaturizza alzando le gonne, mostrando le gambe e, anche le mutande.  

La vitalità della zia di Carlo, si impone grazie a tutto il cast : “bravo, bravissimo” commentano numerosi spettatori su facebook, abile nel trasmettere il senso di frenesia degli equivoci  che si susseguono:  AnnaMaria Gavatorta, autentica e capace  interprete  della vera zia Donna Lucia,  il già citato Ugo Rizzato (Ernesto) firma anche dell’adattamento e della scenografia,  i giovani  che portano la freschezza dei loro anni  e dei loro volti in scena Federico D’Angelo  (Giacomo), Andrea Vineis- (Carlo); MariaLudovica (Dora) e MariaVirginia Aprile ( Luisa) Valentina Giordano  (Viola)  accanto ai  collaudati e bravi Lionello Nardo (colonnello  Casagrande)  Mauro Boero (avvocato Sigilli ); Nicoletta Pellegrino (cameriera dall’accento germanico ).

Dopo la risata che fa da sottofondo allo spettacolo, la chiusura nel sereno quadro  di vita d’antan, da osservare senza disturbare, dalla finestra di una villa, quella del Colonnello Casagrande sulla collina di Torino negli anni ’50,  catturando  il sussurro  di una scoperta  già percepita dagli spettatori. La verità di un passato che Rizzato  porta a galla, facendo virare, con timbri e mimica interpretativi diversi,  la gamma dei sentimenti in sala: verso la commozione.  

Ultime repliche venerdì  e sabato 17  presso il circolo Teatro del Marchesato in piazza Vineis.  Regia di Valter Scarafia,  costumi di Daniela Roasio, luci e suoni di Franco Carletti.

Ancora una data in coda: il 14 gennaio "La Zia di Carlo" sarà in scena a Villafalletto nel salone Frassati.

Vilma Brignone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore