/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Ducato 160 CV, super accessoriato, 2 condizionatori, gruppo elettrogeno Honda 3 Kw con accensione automatica, pannelli...

Delizioso monolocale a 800 mt dal mare, ideale come seconda casa, completamente arredato con struttura divano letto e...

Causa trasloco vendo stufa in ottime condizioni (usata 3 anni) Vi prego di valutare le caratteristiche sul sito...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | venerdì 16 dicembre 2016, 12:31

Alluvione, deliberato lo stato di emergenza in Piemonte: pronti 51 milioni di euro per i primi interventi

Sono 11, invece, i milioni stanziati in favore della Liguria; il sindaco di Priola Sciandra: "Grazie a tutti coloro che hanno contribuito: le istituzioni, il Governo, il Ministro Cuneese Costa, la deputata Chiara Gribaudo"

Foto di repertorio

Nel Consiglio dei Ministri di questa mattina abbiamo deliberato lo Stato di emergenza per gli eventi meteorologici verificatisi in Piemonte (Province di Cuneo e Torino) e Liguria (Province di Savona e Imperia) lo scorso novembre”. 

Lo annuncia il Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Enrico Costa, che nei giorni scorsi ha effettuato sopralluoghi in molti comuni colpiti dall’alluvione, ascoltando le preoccupazioni di amministratori e cittadini. “È stata stabilita - informa Costa - una previsione iniziale per i primi interventi in Piemonte di 51 milioni di euro, individuando 36.902.647 euro a valere da subito sul Fondo per le emergenze nazionali che verranno integrati, appunto, fino al complessivo ammontare di 51 milioni di euro. È stata altresì stabilita una previsione iniziale per la Regione Liguria di 11 milioni di euro".

Commenta il Ministro: "Si tratta di una prima risposta importante, che permetterà di intervenire innanzitutto sulle situazioni più complesse. I danni sono stati ingenti e sarà fondamentale un rapporto quotidiano con le amministrazioni. Ho potuto verificare di persona le difficoltà in cui versano molti comuni ed è mia intenzione proseguire ulteriormente gli incontri con sindaci, amministratori, associazioni e cittadini."

"Abbiamo la responsabilità di accompagnare le nostre comunità in questa fase difficile e saremo giudicati - conclude - anche dalla capacità che avremo di fornire risposte efficaci a questa emergenza”.

Soddisfatto anche il sindaco di Priola, Luciano Sciandra ("Direi un buon risultato. Grazie a tutti coloro che hanno contribuito: le istituzioni, il Governo, il Ministro Cuneese Costa, la deputata Chiara Gribaudo"), e di Nucetto Enzo Dho ("Buona notizia, una boccata d'ossigeno").

Andrea Olivero ha invece dichiarato: "E' stato mantenuto l'impegno ed è stato decretato lo stato di emergenza per tutte le aree colpite dall'alluvione. In particolare, per il Piemonte lo stanziamento di 51milioni di euro servirà per le opere più urgenti di ripristino".

rg

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore