/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | lunedì 26 dicembre 2016, 07:30

Un "Po d'acqua": 500 km in bici dal Delta del Po fino al Monviso

Tra Natale e Capodanno un gruppo di ciclisti ferraresi ha deciso di trascorrere le feste di fine anno pedalando... chi vuole può aggregarsi e fare un pezzo di strada con loro

Foto di Fabio Carlini

L'idea è di un marchio internazionale di abbigliamento ciclistico, che da ormai diversi anni lancia un contest mondiale su Strava, l’app per smartphone che tiene traccia degli allenamenti dei ciclisti: la Festive 500. L’idea è semplice: riuscirete a pedalare almeno 500km tra Natale e Capodanno? Gli iscritti a Strava registrano così i loro allenamenti e uscite in bicicletta per raggiungere la quota fatidica.

Negli anni la Festive 500 è diventata un appuntamento immancabile. Strava invece registra in tempo reale i percorsi dei ciclisti iscritti, riunendo virtualmente numerosi appassionati che in ogni parte del mondo pedalano per 500km tra la vigilia di Natale e la vigilia di Capodanno.

Lo scorso anno il secondo premio assoluto del concorso, che ha registrato oltre 13mila partecipazioni, è stato vinto da tre ragazzi ferraresi che da Ferrara sono giunti a Roma per portare al Santo Padre, in occasione del Giubileo, un tipico prodotto del territorio ferrarese, il pampapato.

Galvanizzati dal successo del 2015, quest’anno ci riprovano, allargando il gruppo di viaggio.

I ciclisti ferraresi partiranno lunedì 27 dicembre, ore 4, dal faro di Gorino nel Delta del Po per poi percorrere tutta la pista ciclabile Destra Po fino a Ferrara e da lì, sempre pedalando sull’argine, passando per Piacenza e Torino, per poi iniziare a salire fino al Pian del Re, ai piedi del Monviso, là dove nasce il Grande Fiume.

L’obiettivo è prima di tutto divertirsi in bici, e poi riempire una borraccia e riportare l’acqua della foce là dove è sgorgata, tra le montagne.  

Un viaggio di amicizia e passione per la bici ma che vuole anche sottolineare l’enorme potenziale cicloturistico del nostro territorio, con la partenza nel cuore del Parco del Delta del Po, patrimonio UNESCO, e pedalare lungo un itinerario ciclabile, quello lungo l’asta del Po, sempre più interessante per i cicloturisti.  

Il gruppo è formato da dieci partecipanti, ma chi volesse unirsi, anche solo per un breve tratto tra Gorino e Pian del Re, è libero di aggregarsi a questa idea un po’ folle animata dalla voglia di avventura.

Il programma del viaggio prevede la partenza alle 4.00, lunedì 27 dicembre, al faro di Gorino. Seguirà passaggio in centro a Ferrara per le 8.15, con sosta e colazione con amici e curiosi al Duca d'Este in piazza Castello a Ferrara. Il primo giorno sono previsti 280 km di viaggio fino a Castelvetro Piacentino (PC). Martedì 28 dicembre sono in programma 220 km, transito per Piacenza e pernottamento a Chivasso, a pochi chilometri da Torino. Il terzo giorno, mercoledì 29 dicembre, passaggio a Torino e dopo 140 km salita verso Pian della Regina e da lì, per via della chiusura invernale della strada, camminata a piedi per gli ultimi 3 km fino a Pian del Re, proprio dove nasce il Po.  

Pagina Facebook: www.facebook.com/festive500ferrara

rg

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore