/ Cuneo e valli

Spazio Annunci della tua città

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti assume autista professionista di bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

Polleria,salumeria,praticamente nuova. Affare in blocco o separatamente i singoli pezzi. Cella frigo, forno,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Cuneo e valli | domenica 08 gennaio 2017, 08:28

Vigili del fuoco e Aib al lavoro, nella notte, per alcuni incendi a Bra e Peveragno

Fiamme di varia natura, tra cui un rogo boschivo ed un’altro che ha distrutto un’autovettura di fronte al Pronto soccorso braidese

Immagine di repertorio

Notte di lavoro per i Vigili del fuoco provinciali, che oltre ai normali interventi di routine hanno operato per estinguere tre principi di incendio di varia natura, tra cui un boschivo ed uno che ha distrutto un’autovettura.

Il primo rogo si è registrato intorno alle 20, in via Piumatti, lungo la tangenziale.

Inizialmente classificato come “incendio sterpaglie”, una volta giunti sul posto i Vigili del fuoco volontari di Bra hanno appurato che le fiamme stavano lambendo un ricovero attrezzi.

Da qui, una squadra del 115 di Bra è stata dirottata, alle 21.56, di fronte al Pronto soccorso dell’ospedale braidese San Lazzaro, dove è stata segnalata una vettura in fiamme. In supporto ai pompieri volontari di Bra sono intervenuti anche i Vigili del fuoco permanenti di Alba.

Infine, intorno alle 22, alla centrale operativa di corso De Gasperi di Cuneo è giunta una segnalazione per un incendio boschivo a Peveragno, sulla collina di San Giorgio.

Le fiamme avevano un fronte di 50, 60 metri nei pressi di una pineta.

I Vigili del fuoco di Cuneo, insieme ai volontari delle squadre Anti Incendi Boschivi, hanno lavorato una trentina di minuti per estinguere completamente il rogo.

 

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore