/ Curiosità

Affari & Annunci

Cedesi bar caffetteria ristorante a roccaforte mondovi zona centrale. Locale ben avviato con sala bar, cucina attrezzata e sala ristorante con 50 posti a sedere. Ristorante...

Vettura in ordine e molto economica nei costi di gestione, il bollo è pagato fino ad agosto 2017, la cinghia di distribuzione è stata eseguita da 15000 km , la revisione è in...

vendesi trilocale mq. 75 con soffitta due balconi signorilmente ammobiliato termoautonomo ultimo piano ascensore soleggiatissimo panoramico palazzina completamente ristrutturata.

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Curiosità | mercoledì 11 gennaio 2017, 20:32

L’albero di Natale più alto di Peveragno si conferma il pino sospeso di Santa Margherita

Il lavoro è partito all’Immacolata, ma completato solo nei giorni di Natale

Anche quest’anno, nelle festività 2016-2017, nonostante le ricerche comunali per la grande pianta in Piazza Toselli, L’albero di Natale più alto del Peveragnese» si è confermato, in frazione Santa Margherita, quello del «gambero» alpino (famoso per la sua marcia verso Asti dell’anno scorso camminando all’indietro) Gian Piero Meineri.

Ancora il pino è stato sospeso e tenuto a mezz’aria da  un braccio meccanico tra la casa e l’azienda di «lavori per conti terzi», illuminato e visibile dalla vicina strada tra Peveragno e Beinette, sin oltre l’Epifania. Il lavoro è partito all’Immacolata, ma completato solo nei giorni di Natale.

La Penna Nera, ex artigliere, in casa ha, anche, realizzato il tradizionale presepe «alpino» con il tipico cappello in luogo della capanna.

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore