/ Alba e Langhe

Spazio Annunci della tua città

Nel borgo marinaro di Gioiosa Marea e a pochi passi dal mare, pittoresca recentemente ristrutturata. La casa, dotata...

Frazione Diano Serreta, a soli 3,5 km dalle spiagge in splendida posizione con vista mare, vendesi casa...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Da ristrutturare, su due piani con cantina interrata, portico annesso e garage esterno a parte, con terreno annesso di...

Che tempo fa

Cerca nel web

Alba e Langhe | venerdì 13 gennaio 2017, 08:14

Alba, edilizia abusiva: 13 anni di carcere e 225mila euro di multa per 22 sinti del campo nomadi Pinnot Gallizio

È il frutto di un’operazione certosina dei Carabinieri, supportati dall’Ufficio tecnico comunale, che a avanti dal 2013

Immagine di repertorio

Maxi condanna per ben 22 sinti residenti al campo nomadi Pinnot Gallizio, lungo la riva sinistra del Tanaro ad Alba.

Il Tribunale di Asti, per i reati di abusivismo previsti dal testo unico per l’edilizia, ha emesso una condanna complessiva di 13 anni e mezzo, 225mila euro di sanzione, la demolizione delle opere abusive entro tre mesi ed il pagamento delle spese processuali.

I Carabinieri della Compagnia di Alba coadiuvati dall’Ufficio Tecnico del Comune, attraverso un lavoro certosino, iniziato nel 2013 e concluso negli ultimi mesi e consistente nell’identificazioni degli occupanti delle abitazioni abusive, in attenti sopralluoghi al campo nomadi e comparazioni delle tavole grafiche dei vari lotti occupati nel corso degli anni, hanno accertato svariate irregolarità a danno della sicurezza e delle norme di legge impartite dal testo unico.

I carabinieri di Alba continueranno nei prossimi mesi ad effettuare controlli al fine di identificare tutti gli occupanti del campo ed eventuali altre irregolarità edilizie e violazioni alle norme di tutela dell’ambiente. 

  

 

 

 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore