/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | martedì 24 gennaio 2017, 10:30

25 anni di Fondazione CRC: sabato mattina la festa al Teatro Toselli

Il presidente Genta: “Soltanto chi ha una storia può progettare il proprio futuro”. In un quarto di secolo realizzate 26 mila iniziative con 500 milioni di euro di contributi. Sabato verrà svelato il nuovo logo e posata temporaneamente in via Roma la 'panchina per tutti'

Il presidente della Fondazione CRC Giandomenico Genta

Il presidente della Fondazione CRC Giandomenico Genta

26.000 iniziative in 25 anni con 500 milioni di euro di contributi: una media di oltre 1.000 contributi all’anno sul territorio di Granda. Sono i numeri della Fondazione CRC che oggi, martedì 24 gennaio, compie un quarto di secolo. Nacque infatti il 24 gennaio 1992 con lo scorporo della Cassa di Risparmio Spa.

Un traguardo importante di una storia che guarda al futuro - dichiara il presidente Giandomenico Genta in carica da aprile 2016 -. Celebriamo l'anniversario sabato 28 gennaio al Teatro Toselli partendo da due elementi. Il primo è sentire i giovani della nostra provincia che hanno l'età della Fondazione: come vedono il futuro e quali innovazioni stanno portando oggi i venticinquenni. E poi un nuovo logo: sarà l'emblema del modo di comunicare nei prossimi anni, la nostra nuova identità istituzionale”.

Il logo, disegnato dall'agenzia Armando Testa, verrà svelato sabato mattina. “I cartelloni che abbiamo affisso in città danno qualche indizio su colore e aspetto del logo - racconta Genta -. Tuttavia la grande novità riguarda il nome ufficiale. Non saremo più Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, bensì semplicemente Fondazione CRC: si coglie il passaggio storico della cessione al Gruppo Ubi della partecipazione in Bre. Cambiamo il nome senza rinnegare il passato aprendo una prospettiva diversa per il futuro”.

In questi 25 anni la Fondazione CRC ha investito in diversi settori.

Il primo settore erogativo è quello di Arte attività e beni culturali: più di 5400 iniziative con 114 milioni di euro di contributi. Per l’Educazione istruzione e formazione: più di 4 mila iniziative con 83 milioni di euro di contributi. Per lo Sviluppo locale: più di 4400 iniziative con 64 milioni di euro di contributi. Per la Ricerca Scientifica: più di 300 iniziative con 17 milioni di euro di contributi. Per la Promozione e solidarietà sociale: più di 8000 iniziative con 71 milioni di euro di contributi. Per la Salute pubblica: più di 900 iniziative con 72 milioni di euro di contributi. Per l’Attività sportiva: più di 3300 iniziative con 37 milioni di euro di contributi.

I principali beneficiari dei contributi: enti locali, associazioni, ASL e Ospedali, Parrocchie e Diocesi, Scuole e Università, Cooperative sociali e consorzi socioassitenziali.

Siamo consci che soltanto chi ha una storia può progettare il proprio futuro – racconta Genta -. Partendo da questi numeri abbiamo già inserito nel Programma Operativo 2017 l’iniziativa 'Interventi Faro' che ha l'obiettivo di sostenere la realizzazione di tre interventi significativi ed unici in Cuneese, Albese e Monregalese, nel quadriennio 2017-2020 con un budget complessivo di 6 milioni di euro. Per il futuro si cercherà di andare oltre ai tradizionali territori di riferimento della Fondazione allargando progetti e bandi su tutto il territorio della provincia”.

Giovani, scuola e sport rappresentano le strategie per il futuro. “Sport che è salute e qualità della vita - precisa Genta -: non solo la possibilità di arrivare a fare attività agonistica ma sport come socializzazione, inclusione e salute”.

I 25 anni della Fondazione Crc saranno celebrati anche da un segno tangibile: la posa della 'panchina per tutti' in via Roma. “Ci siamo ispirati al 'Big Bench Community Project' dell'artista Chris Bangle che ha realizzato e sistemato le panchine giganti in molti punti panoramici della Granda – spiega il presidente -. Un'idea che abbiamo rivisitato pensando a una panchina gigante accessibile anche alle persone con disabilità”.

La panchina sarà temporaneamente posizionata di fronte agli uffici in via Roma poi, in base ai suggerimenti del territorio, verrà individuata la sua destinazione definitiva e sarà dotata di una rampa d'accesso per disabili.

La festa per i 25 anni della Fondazione CRC si svolgerà sabato 28 gennaio alle 9,30 al teatro Toselli. Tra i relatori, oltre al presidente Giandomenico Genta, il ministro Enrico Costa, il presidente della Provincia Federico Borgna, il presidente Unioncamere Ferruccio Dardanello, il segretario generale della Fondazione Crt Massimo Lapucci, il presidente della Fondazione Cariparma Paolo Andrei, il presidente Compagnia San Paolo Francesco Profumo, il sindaco di Briga Alta Ivo Alberti, il sindaco di Torresina Renata Dalmazzone, il direttore generale della Fondazione CRC Andrea Silvestri, il fondatore di Slow Food Carlo Petrini, il portavoce nazionale del Forum Terzo Settore Pietro Barbieri, la giornalista Tgr Piemonte Chiara Pottino, il direttore artistico di Collisioni Filippo Taricco e l'artista Chris Bangle.

cristina mazzariello

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore