/ Saluzzese

Saluzzese | 13 febbraio 2017, 17:30

Posta a giorni alterni: Verzuolo prende in esame la situazione in Giunta

Il documento della Giunta è stato inviato al Presidente del Consiglio, ai Ministri interessati, ai Parlamentari cuneesi, al Prefetto, al Presidente della Regione, al Presidente della Provincia, all’ANCI , UNCEM ed alle Poste Italiane

Posta a giorni alterni: Verzuolo prende in esame la situazione in Giunta

La Giunta Comunale di Verzuolo ha preso in esame la grave situazione che si è creata nel territorio con le scelte operate dalle Poste Italiane e cioè distribuire la posta a giorni alterni, approvando un ordine del giorno. La Giunta ha considerato la crescita degli utili, come sottolinea il rapporto della Corte dei Conti, dovuto alle operazioni nel campo assicurativo e finanziario.

E' venuto meno, a livello nazionale, il ruolo dei servizi postali, nonostante il contributo di oltre 262 milioni di euro versato nel 2015 dallo stato. All’aumento delle tariffe è corrisposto un abbassamento del servizio. La decisione della consegna della posta nel territorio comunale a giorni alterni (in sostanza 5 giorni su 14) ha gravemente peggiorato la situazione.

A partire le conseguenze sono le imprese e i cittadini. La Giunta chiede di riattivare il servizio postale universale, con distribuzione giornaliera della corrispondenza, anche tramite operatore polivalente per l’area rurale, e di migliorare l’efficienza del servizio allo sportello con più personale e con la sua riqualificazione.

La decisione della Poste ha anche come motivazione la densità di abitanti al chilometro quadrato. Verzuolo con 6421 abitanti ha un territorio vasto di 26 km quadrati. La densità media è 247 abitanti. Verzuolo è uno dei 2632 comuni colpiti dal provvedimento delle Poste.

La giunta nel documento approvato ha chiesto di riattivare il servizio posta universale, con distribuzione giornaliera della corrispondenza, anche tramite un operatore polivalente per l’area rurale e di migliorare l’efficienza del servizio allo sportello con più personale e con la sua riqualificazione.

I Comuni confinanti a Verzuolo (e con meno abitanti) hanno il servizio consegna della corrispondenza tutti i giorni  “Il ripristino del servizio è un ‘opportunità di crescita e di coesione sociale per il territorio” spiega l’Amministrazione.

Il documento della Giunta è stato inviato al Presidente del Consiglio, ai Ministri interessati, ai Parlamentari cuneesi, al Prefetto, al Presidente della Regione, al Presidente della Provincia, all’ANCI , UNCEM ed alle Poste Italiane.  

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium