/ Saviglianese

Saviglianese | 13 febbraio 2017, 10:11

Presentata l’associazione in ricordo di Mario Riu, amato sindaco di Caramagna Piemonte scomparso a fine 2015

La presentazione domenica 12 febbrario, in occasione del suo compleanno: la partecipazione ha superato le attese degli organizzatori

Foto dell'evento

Foto dell'evento

Domenica 12 febbraio, in occasione di quello che avrebbe dovuto essere il suo compleanno, è stata presentata ufficialmente l’associazione “Mario Antonio Riu”, un’associazione «apartitica», nata per ricordare «un uomo di partito» - come recita lo statuto. Quasi un ossimoro.

Che dice molto di Mario Riu. Non a caso la sala del Consiglio Comunale non è riuscita a contenere tutti i convenuti all’incontro; gli organizzatori hanno dovuto spostare l’evento nel teatro comunale.

A fare gli onori di casa il sindaco di Caramagna, Maria Coppola. Andrea Alfieri, giovane presidente della neonata associazione “Mario Antonio Riu”, ha illustrato le finalità dell’associazione soffermandosi, in particolare, a descrivere il riconoscimento che si intende assegnare annualmente a una persona che abbia realizzato un progetto sui temi cari a Mario. “In particolare vorremmo concentrarci sul tema dell’immigrazione e dell’accoglienza - ha spiegato – un argomento non certo facile ma su cui Mario ha brillato per originalità e innovazione. Un’associazione nata per onorare la memoria di Mario ha il dovere di provare a proporre una riflessione culturale su questi temi. Se ne avremo le forze, l’intenzione è di creare, in un secondo momento, un’ulteriore sezione del premio che abbia come beneficiari i giovani. «Il futuro è dove vanno i giovani e i migranti» per questa ragione Mario ha avuto sempre un occhio di riguardo per queste due categorie di persone”.

Le risorse per le diverse iniziative derivano dal tesseramento; nel corso della serata si è chiusa (con 112 tessere) l’iscrizione dei soci promotori. Il tesseramento resta aperto così come è aperta la sottoscrizione per le iniziative in corso (339.3444112, info@associaizonemarioriu.it.

“Vogliamo riflettere anche suo progetti che Mario aveva a cuore a Caramagna - ha proseguito Alfieri - il bosco del Merlino, la casa vacanze di San Damiano Macra, il teatro... supportando le iniziative che competono all’amministrazione comunale”.

Flavio Manavella, che ha sostituito Mario alla vice-presidenza della Provincia ed è tra i promotori della neonata associazione - ha parlato dell’approccio di Mario alle Politiche sociali. “In tempi non sospetti, quando l’integrazione non era ancora diventata un’urgenza, Mario aveva cominciato a promuovere iniziative di scambio tra le culture e conoscenze, perché era consapevole che solo conoscendo l’altro si superano le paure”.

La serata è proseguita con un intervento sull’Immigrazione e sulle politiche di integrazione dell’ex senatore Pietro Mercenaro, del Centro piemontese di Studi africani, che ha invitato l’associazione ad aprire un dibattito pubblico sulla questione “in cui non ci si «prenda a calci», come succede normalmente se le idee non coincidono”. La serata si è conclusa con un originale “apericena” nello stile di Mario Riu.

“Mario aveva fatto fare un corso a una decina di donne straniere con l’obiettivo di realizzare una trattoria multietnica - ha raccontato Andrea Alfieri - ; abbiamo voluto far rivivere questo progetto con un momento conviviale a base di prodotti multietnici”.

Si sono infatti potute degustare tipicità cucinate da donne originarie dell’India e altre cucinate da senegalesi.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium