/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | venerdì 17 febbraio 2017, 14:00

Scrittorincittà 2017: il tema sarà "Briciole"

Dal 15 al 20 novembre la XIX edizione dell'evento che porta a Cuneo decine e decine di scrittori

Briciole per sapere da dove vieni. Briciole per sapere dove vai. Briciole per conoscere il gusto che hai.

BRICIOLE sarà il tema del prossimo scrittorincittà. Diceva Kahlil Gibran: «Tutte le nostre parole non sono che briciole cadute dal banchetto dello spirito», e proprio da lì si partirà, dalle parole dello spirito, potenti e fragili insieme, ma ancora così importanti per le persone, per il mondo, per i lettori di ogni età.

Ciascuna briciola, pur piccola e apparentemente insignificante, ha il sapore dell’intero pane. Ciascuna briciola, pur piccola per alcuni, è magari preziosissima per altri. Ciascuna briciola è parte di un tutto, è piccola e significativa insieme. 

Sono tante le domande che ispireranno i numerosi incontri del festival. Noi siamo briciole? Sparpagliati, indifesi, poco uniti? I ragazzi, i giovani, sono briciole? Gustosi, preziosi, ma fragili? I libri sono briciole? I libri, come le briciole, ci aiutano a tenere la rotta, a sperare di ritrovare la strada. Sono briciole come quelle delle fiabe?

Briciole di cultura, briciole di società, briciole di espressione. Briciole anche di economia. Con grande ironia, Groucho Marx usava proprio le briciole come metafore della crisi. Diceva: «Durante la Grande Depressione del 1929, in Central Park i piccioni portavano le briciole di pane ai passanti».

“Briciole” è soprattutto responsabilità. In un tempo che ci spinge a pensare alla nostra responsabilità sul presente, sentirsi briciole è insieme difficile e salutare. Significa sentirsi gustosi, nutrienti, ma anche forti solo se insieme.

Un festival con questo titolo richiama alla riflessione intorno alla responsabilità, e al gusto delle cose che facciamo. Per gli adulti: la responsabilità è la strada da ritrovare o da tracciare, l’importanza dell’unità, la dignità umana che è fatta di singole dignità. Per i giovani è la propria presenza nel mondo, pur fragile ma piena di significato. Per i bambini e i ragazzi è la strada delle fiabe, dei libri, dei racconti. Dell’espressione di sé più libera e autentica, da subito.

Briciole è anche spensieratezza e divertimento: «Ti bastan poche briciole, lo stretto indispensabile e i tuoi malanni puoi dimenticar» diceva l’orso Baloo nella versione disneyana del “Libro della giungla”.

Insomma: briciole per sapere da dove vieni. Briciole per sapere dove vai. Briciole per conoscere il gusto che hai.

 

 

Dopo le anteprime per il Giorno della Memoria, verranno programmate altre anteprime e la manifestazione parteciperà al Superfestival ideato dal Salone del Libro di Torino. Possibile anche la collaborazione con la nuova iniziativa Tempo di Libri di Milano.

 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore