/ Saluzzese

Spazio Annunci della tua città

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

Saluzzese | venerdì 17 febbraio 2017, 13:15

Alluvione del 24 novembre scorso: Dario Miretti (Forza Italia) interroga il sindaco di Saluzzo

"Quali provvedimenti, si vogliono mettere in atto, tenendo conto che anche parte del territorio Saluzzese ha subito l’evento alluvionale?"

Dario Miretti

"Quali provvedimenti, di concerto con i vicini comuni colpiti dall’esondazione del Po del 24 novembre scorso, si vogliano mettere in atto, tenendo conto che anche parte del territorio Saluzzese ha subito l’evento alluvionale?".

Lo ha chiesto espressamente il consigliere comunale e vicecoordinatore cittadino di Forza Italia Dario Miretti al sindaco di Saluzzo Mauro Calderoni con una specifica interpellanza, chiedendo altresì che l’argomento sia oggetto di discussione del Consiglio comunale di mercoledì 22 febbraio prossimo.

L’istanza di Miretti - che da tempo fa ormai gruppo a sé in Consiglio comunale, corpo estraneo a tutto il resto dell’opposizione - trae spunto dal fatto che il 10 febbraio scorso "un cospicuo numero di amministratori locali e numerosi imprenditori agricoli della Vale Po si sono incontrati a Revello con l’europarlamentare Alberto Cirio ed il consigliere regionale Franco Graglia per discutere dei danni provocati dall’esondazione del fiume Po nell’evento alluvionale del 24 novembre 2016", le cui istanze "sono riferite alla necessità di avviare interventi, d’intesa con le autorità competenti, per la messa in sicurezza dell’alveo del fiume, onde ottenere il ripetersi di esondazioni e gravi conseguenze alle colture agricole ed alle infrastrutture locali".

Ni.Ber.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore