/ Saluzzese

Spazio Annunci della tua città

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti assume autista professionista di bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

Grazioso bilocale comodo piste,soleggiato,4 posti letto max,dotato di balcone,ascensore, riscaldamento...

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Saluzzese | mercoledì 15 marzo 2017, 14:33

Due incendi boschivi in tre giorni sulle alture di Bagnolo Piemonte (FOTO)

Giornate di lavoro per i volontari della locale squadra Anti Incendi Boschivi e per i Vigili del fuoco di Barge

Le operazioni di spegnimento degli incendi di questa mattina e di lunedì notte

Giornate di lavoro, in valle Infernotto, per gli uomini del gruppo Anti Incendi Boschivi di Bagnolo Pimonte e per i Vigili del fuoco volontari di Barge.

Nelle ultime 36 ore si sono infatti registrati due incendi boschivi.

Il primo, nella notte a cavallo tra lunedì e martedì, ha interessato le alture a lato della strada che conduce al monastero cistercense di Pra ‘dMill.

Le fiamme (pare di origine dolosa) sono state estinte in tempo da Aib e pompieri, prima che il fronte di fuoco acquistasse dimensioni elevate e difficili da domare.

Poco fa, invece, intorno alle ore 12, un nuovo rogo è stato segnalato in località Villaretto: in questo caso, invece, le dimensioni dell’incendio erano leggermente maggiori, dal momento che le fiamme hanno interessato anche una pineta.

Fortunatamente però l’intervento tempestivo dei volontari Aib e Vigili del fuoco hanno evitato l’espandersi del rogo.

Tutti e due gli interventi sono durati, mediamente, circa due ore.

Ricordiamo – dicono dalla squadra Aib di Bagnolo Piemonte - che accendere fuochi in zona boschiva in questo periodo è pericoloso, dato il lungo periodo di siccità”.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore