/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | lunedì 20 marzo 2017, 19:14

Associazioni fondiarie: partirà da Costigliole Saluzzo il tour cuneese di UNCEM e Regione Piemonte

Il "viaggio" coprirà i mesi di marzo e maggio: altre tappe a Gaiola, Valdieri, Villanova Mondovì, Somano e Macra

Lido Riba - foto di repertorio

Sarà un "tour" che interesserà sei Comuni di sei Unioni montane del Cuneese, da marzo a maggio 2017.

Al centro degli incontri promossi da Uncem, d'intesa con Regione Piemonte e grazie al supporto della Fondazione CRC, saranno le associazioni fondiarie, le nuove aggregazioni libere e volontarie di proprietari di fondi agricoli e forestali. Uno strumento per salvaguardare i territori, proteggerli dall'abbandono, governare nuovi processi di sviluppo dell'agricoltura, favorire la nascita di nuove imprese, aumentare le superfici coltivabili.

Negli incontri interverranno tecnici coinvolti da Uncem e funzionari regionali, ma anche Sindaci e Amministratori. Non lezioni, bensì momenti di dialogo e scambio di esperienze, in vista anche di un seminario sull'agricoltura nelle aree montane che Uncem organizza a Torino il 7 aprile. 

I primi due appuntamenti dedicati alle AsFo si terranno mercoledì 22 marzo a Costigliole Saluzzo, in municipio alle ore 21, e giovedì 23 marzo a Gaiola, sempre in municipio, alle ore 21. Le serate sono pubbliche e aperte in particolare ad Amministratori pubblici, ad imprese agricole e forestali, associazioni, cittadini.

"Siamo sicuri della grande utilità delle associazioni fondiarie - commenta il presidente Uncem Lido Riba - . Le abbiamo viste nascere proprio nel Cuneese, a Carnino, Ostana, Montemale. Sono state sancite e promosse in una legge regionale. E ora dobbiamo farle conoscere, spingere le Amministrazioni locali a esserne vettore e promotore. Sono una ventina i Comuni finora interessati all'AsFo. Uncem ci crede e dà la disponibilità a fornire strumenti utili e funzionali alla valorizzazione dell'agricoltura, primo vettore di sviluppo per le terre alte."

Gli incontri successivi si terranno a Valdieri, Villanova Mondovì, Somano e Macra.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore