/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

Polleria,salumeria,praticamente nuova. Affare in blocco o separatamente i singoli pezzi. Cella frigo, forno,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | lunedì 20 marzo 2017, 19:14

Associazioni fondiarie: partirà da Costigliole Saluzzo il tour cuneese di UNCEM e Regione Piemonte

Il "viaggio" coprirà i mesi di marzo e maggio: altre tappe a Gaiola, Valdieri, Villanova Mondovì, Somano e Macra

Lido Riba - foto di repertorio

Sarà un "tour" che interesserà sei Comuni di sei Unioni montane del Cuneese, da marzo a maggio 2017.

Al centro degli incontri promossi da Uncem, d'intesa con Regione Piemonte e grazie al supporto della Fondazione CRC, saranno le associazioni fondiarie, le nuove aggregazioni libere e volontarie di proprietari di fondi agricoli e forestali. Uno strumento per salvaguardare i territori, proteggerli dall'abbandono, governare nuovi processi di sviluppo dell'agricoltura, favorire la nascita di nuove imprese, aumentare le superfici coltivabili.

Negli incontri interverranno tecnici coinvolti da Uncem e funzionari regionali, ma anche Sindaci e Amministratori. Non lezioni, bensì momenti di dialogo e scambio di esperienze, in vista anche di un seminario sull'agricoltura nelle aree montane che Uncem organizza a Torino il 7 aprile. 

I primi due appuntamenti dedicati alle AsFo si terranno mercoledì 22 marzo a Costigliole Saluzzo, in municipio alle ore 21, e giovedì 23 marzo a Gaiola, sempre in municipio, alle ore 21. Le serate sono pubbliche e aperte in particolare ad Amministratori pubblici, ad imprese agricole e forestali, associazioni, cittadini.

"Siamo sicuri della grande utilità delle associazioni fondiarie - commenta il presidente Uncem Lido Riba - . Le abbiamo viste nascere proprio nel Cuneese, a Carnino, Ostana, Montemale. Sono state sancite e promosse in una legge regionale. E ora dobbiamo farle conoscere, spingere le Amministrazioni locali a esserne vettore e promotore. Sono una ventina i Comuni finora interessati all'AsFo. Uncem ci crede e dà la disponibilità a fornire strumenti utili e funzionali alla valorizzazione dell'agricoltura, primo vettore di sviluppo per le terre alte."

Gli incontri successivi si terranno a Valdieri, Villanova Mondovì, Somano e Macra.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore