/ Attualità

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Attualità | lunedì 20 marzo 2017, 14:49

I Centri d'Incontro di Roreto di Cherasco e Verres rinnovano l'amicizia con la firma del gemellaggio

L'incontro si è tenuto sabato 18 marzo scorso

Due realtà attive, punti di riferimento per i rispettivi territori, che da tempo si incontrano e sabato 18 marzo hanno sancito la loro amicizia con la firma del gemellaggio. Il Centro Incontro di Roreto di Cherasco, capitanato da Vincenzo Gerbaldo, e quello di Verres (Aosta) presieduto da Noemi Murer, hanno sottoscritto la pergamena nel Municipio di Cherasco, alla presenza di tanti soci dei due sodalizi e di rappresentanti istituzionali del territorio.

Oggi è un bel momento per la nostra città – ha introdotto il sindaco della Città delle Paci, Claudio Bogetti - un momento che premia la vivacità e l'impegno quotidiano del Centro roretese, un punto di riferimento importante non solo per la frazione, ma per un intero territorio, tant'è che vi sono iscritti anche dalle città vicine.

Ha poi preso la parola l'assessore Cristina Vuillermin del Comune di Verres, che rivolta ai tanti “over” presenti nella Sala del Consiglio, ha salutato: “Noi abbiamo tanto da imparare da voi, dalla vostra esperienza. Dobbiamo ascoltarvi e voi dovete tirarci le orecchie quando vedete che stiamo andando fuori binario”. Presente alla cerimonia anche Franco Graglia, consigliere regionale del Piemonte che ha condiviso la sua esperienza prima di sindaco di Cervere, oggi di amministratore regionale, sottolineando quanto sia importante l'entusiasmo, l'impegno, la voglia di fare qualcosa per migliorare la comunità.

Ed è quello che ogni giorno viene fatto nei Centri Incontro.

Alberto Cirio, europarlamentare, ha puntato il dito su chi parla di “rottamazione”: “Non è la carta d'identità che dice se una persona è valida oppure no. Noi dobbiamo imparare dalla vostra esperienza, dobbiamo trarre insegnamento da ciò che voi ci dite. Io non parlo di rottamazione, bruttissima parola, ma di rigenerazione, di unire l'entusiasmo dei giovani al sapere di chi ha qualche anno in più.

Sui gemellaggi è intervenuto il presidente dei Centri Incontro Piemonte Valle d'Aosta, Alberto Marinetto: “Punto molto sui gemellaggi, ci credo come forma di scambio, di confronto, occasioni di crescita. Queste due realtà, Roreto e Verres, che oggi firmano il patto di gemellaggio sono particolarmente attive. Questo naturalmente grazie ai rispettivi presidenti, ma anche perchè hanno accanto delle Amminsitrazioni comunali che li supportano, che li seguono, che incoraggiano e che credono nell'attività sociale del Centro.

A sottolineare l'importante momento era presente gran parte dell'Amministrazione cheraschese. La ricca mattinata è terminata con o scambio di doni e la consegna di due riconoscimenti ai Centri, uno dal Parlamento Europeo portato da Cirio, l'altro della Regione Piemonte dalle mani di Franco Graglia. La bella mattinata ha visto anche il saluto di un'ospite particolare, l'attrice Margherita Fumero.

Il prossimo incontro sarà a Verres al raduno regionale dei Centri Incontro in programma il prossimo 3 settembre.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore