/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | lunedì 20 marzo 2017, 15:14

La Regione stanzia un milione di euro per il restauro del Forte di Vinadio

Il protocollo firmato oggi rappresenta una delle prime e più significative azioni previste dal Programma di valorizzazione del Forte di Vinadio

Il Forte di Vinadio

E’ stato firmato oggi l’accordo di programma tra la Regione e il Comune di Vinadio per il restauro e la valorizzazione del Forte Albertino. Il documento riguarda in particolare la messa in sicurezza della Caserma Carlo Alberto: unica struttura del Forte protetta da un tetto con travi in legno, è stata gravemente danneggiata nel corso della Seconda guerra mondiale e il successivo abbandono ha provocato il crollo totale e l’asportazione del tetto.

Per avviare i lavori di rifacimento della copertura, quindi, sono stati stanziati 1.040.000 euro, di cui un milione a carico della Regione, che permetteranno di realizzare una prima parte dei lavori e di ripristinare l’agibilità di alcune scale.

“La firma di questo accordo di programma rappresenta un passaggio importante per il recupero di un’infrastruttura di grande valore storico, architettonico e culturale, che fa seguito alla recente acquisizione del Forte, da parte del Comune di Vinadio, dal Demanio dello Stato – dichiara Antonella Parigi, assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte – Il nostro intervento intende inoltre rilanciare dal punto di vista turistico un bene che può costituire una forte attrattiva per la valle, sia per le caratteristiche uniche del Forte, sia in sinergia con la rete di fortificazioni presenti nella nostra Regione”.

Il protocollo rappresenta una delle prime e più significative azioni previste dal Programma di valorizzazione del Forte di Vinadio, discusso dal Comune con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e il Ministero delle Attività Economiche, e sottoscritto dal Comune stesso con il Demanio dello Stato e la Soprintendenza ai beni architettonici.

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore