/ Cronaca

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Cronaca | lunedì 20 marzo 2017, 15:02

Incapace di intendere e volere: assolto il 21enne che a Guarene uccise il compagno della madre

Il ragazzo verrà ricoverato in una struttura per almeno 10 anni

Il tragico fatto di cronaca avvenne nella notte tra il 2 e il 3 aprile del 2016, quando Iosif Popovici uccise a coltellate Valerio Sottero, 54enne compagno della madre del ragazzo, di 21 anni.

L'accusa aveva chiesto una condanna a 16 anni, ma il ragazzo è stato assolto in quanto totalmente incapace di intendere e volere al momento del delitto, come stabilito dal perito del Tribunale.

La sentenza è stata pronunciata questa mattina al Tribunale ad Asti. Per il 21enne è stato disposto un ricovero di almeno 10 anni in una struttura detentiva Rems (residenza per l’esecuzione delle misure di sicurezza). 


 

rg

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore