/ Cuneo e valli

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Cuneo e valli | lunedì 20 marzo 2017, 06:50

Alle 10.29 di oggi comincerà la primavera: durerà sino alle ore 4.24 di mercoledì 21 giugno

L’equinozio vedrà un totale equilibrio tra ore di luce e buio

La stagione invernale è ormai agli sgoccioli, e non certo da oggi. Ne è una dimostrazione il clima, che a marzo ha visto il tempo in costante miglioramento, con le temperature spesso ben al di sopra dei valori medi della stagione.

Pochissime sono ormai le ore che ci dividono anche dall’inizio della primavera astronomica. La stagione della natura, specialmente per via della fioritura di piante e alberi, vista come quella della rinascita dopo l’inverno, è definita intermedia, in quanto si trova tra la più fredda e la più calda.

Quest’oggi, andremo a scoprire quando inizierà ufficialmente la primavera ed alcune curiosità sul suo conto.

L’equinozio inaugura la stagione primaverile

Iniziamo subito facendo distinzione tra primavera meteorologica e astronomica. La prima considera i mesi soltanto, perciò la stagione ha inizio l’1 marzo e finisce il 31 maggio.

Diverso per la seconda. In questo caso è l’equinozio a segnare l’avvio della primavera. Il giorno e l’orario cambiano di anno in anno, seppur si faccia riferimento spesso al 21 marzo. Nel 2017 sarà lunedì 20 marzo alle ore 10.29. L’equinozio vedrà un totale equilibrio tra ore di luce e buio.

Successivamente, si allungheranno le giornate, anche per l’effetto dell’ora legale. L’entrata in vigore sarà fissata nella notte tra sabato 25 e domenica 26 marzo.

Alle ore 2 bisognerà spostare le lancette degli orologi un’ora avanti, perciò dormiremo di meno rispetto al solito. La stagione culminerà con il solstizio d’estate mercoledì 21 giugno alle ore 4.24.

Festività durante il periodo della primavera

Le festività civili e religiose nel corso della stagione primaverile non mancano. Su tutte spicca La Pasqua, che quest’anno “cadrà” domenica 16 aprile.

Dopo le vacanze di Carnevale, arriveranno altri giorni di festa. Pochi giorni più tardi si celebrerà la Liberazione d’Italia (25 aprile), mentre a seguire avremo la Festa dei Lavoratori (1 maggio) e la Festa della Repubblica (2 giugno). Saranno per molti occasione per un ponte di primavera, che permetterà di staccare la spina dal lavoro.

Seppur non si faccia festa, nel corso del periodo in questione avremo anche il Pesce d’aprile (1 aprile) e il Giorno dei Caduti (ultimo lunedì di maggio).

r.t.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore