/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | martedì 28 marzo 2017, 15:23

Un'esplosione di luce e colori per la nuova biblioteca 0-18 di Cuneo

L'abbiamo visitata in anteprima. Occuperà il primo piano di Palazzo Santa Croce, dopo il recupero del primo lotto. Al secondo piano l'archivio del matematico Peano, uffici, il Fondo antico della Biblioteca civica. Nel sottotetto il deposito museale. Il Comune cerca il gestore per il Caffè letterario

Un'esplosione di luce e colori per la nuova biblioteca 0-18 di Cuneo

Stamattina sono stati presentati alla stampa locale gli spazi di Palazzo Santa Croce, che verranno aperti al pubblico il prossimo 31 marzo. In particolare la biblioteca 0-18. Per l'occasione è stata organizzata una vera catena umana che, dai locali della vecchia biblioteca, porterà, di mano in mano, gli ultimi libri nella nuova sede. Parteciperà anche il sindaco Federico Borgna.

L’antico ospedale della città, in seguito ai lavori di ristrutturazione e rifunzionalizzazione dei suoi ampi locali, accoglierà la nuova Biblioteca 0-18, il Fondo antico della Biblioteca civica, il Fondo “Giuseppe Peano”, un deposito museale e sale espositive.

Il primo piano accoglierà i lettori con nuovi spazi diversificati per ciascuna fascia d’età, anche grazie alla personalizzazione grafica del pluripremiato illustratore Chris Haughton: 0-5 anni, 6-10, 11-14 e 14-18. Un'unica biblioteca che accompagnerà dai primi mesi di vita all'età adulta.

Spazi bellissimi, luminosi e colorati, con arredi adatti alle varie fasce d'età, dotazioni tecnologiche in ogni stanza e spazio per la lettura di relax, come ha spiegato Stefania Chiavero, responsabile sistema bibliotecario di Cuneo e biblico civiche.



Al piano terra è stato recuperato uno spazio espositivo e sono in fase di allestimento i locali che ospiteranno il Caffè letterario, per la gestione del quale è stato pubblicato il bando, alla ricerca del gestore.

Al primo piano, raggiungibile dalla grande scalinata o con gli ascensori, c'è la biblioteca, mentre al secondo piano si trova l'archvio del matematico Giuseppe Peano, con la mostra a lui dedicata e la ricostruzione del suo ufficio, grazie agli appunti lasciati dalla nipote Lalla Romano. Ancora, qualche ufficio, in particolare quelli di Scrittorincittà, e il Fondo Antico della Biblioteca civica, con volumi che vanno dalla fine del 1220 ai primi anni del 1800.

Nel sottotetto è stato invece allestito il Deposito museale, di fatto un museo a tutti gli effetti, visitabile su prenotazione. Ospita collezioni di bambole Lenci, di minerali, conchiglie, cimeli di arte sacra, 180 quadri, animali imbalsamati e tanto altro.

Ovviamente la soddisfazione per quanto realizzato è tanta, così come hanno voluto evidenziare il sindaco Federico Borgna e l'assessore Alessandro Spedale, che insieme hanno fatto gli onori di casa mostrando ciò che, da venerdì prossimo, sarà restituito all'intera città di Cuneo.

Barbara Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore