/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti assume autista professionista di bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

Polleria,salumeria,praticamente nuova. Affare in blocco o separatamente i singoli pezzi. Cella frigo, forno,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | giovedì 20 aprile 2017, 10:17

Piemontesi sempre più poveri: il 3,45% delle famiglie nel 2016 ha rinunciato all'acquisto dei farmaci

Per rispondere a questa ondata di indigenza crescente, nel 2016, i 149 gruppi di volontariato della San Vincenzo del Piemonte hanno realizzato una vera e propria rete

Immagine di repertorio

La povertà colpisce sempre di più gli italiani. Nel 2016, in Piemonte, i gruppi di volontariato della San Vincenzo hanno aiutato 2117 famiglie italiane e 2152 famiglie di immigrati. Numeri in crescita di anno in anno, che ben testimoniano come i nostri connazionali siano sempre più indigenti e la differenza si stia assottigliando.

Aumenta anche il numero delle famiglie mono-genitoriali, sia italiane sia immigrate, dovuto all'inesorabile disgregazione sociale in atto già da molti anni. Nel 2016 il 3,45% delle famiglie piemontesi ha dichiarato di aver rinunciato all'acquisto di farmaci per motivi economici.

Per rispondere a questa ondata di indigenza crescente, nel 2016, i 149 gruppi di volontariato vincenziano del Piemonte hanno realizzato una vera e propria rete. Un'assistenza a 360° gradi, dalle mense, alle scuole di italiano, ai CAF, ai centri di ascolto, alla distribuzione di viveri e farmaci.

Sono state aiutate più di 12.500 persone, 5.174 italiani e 7.327 stranieri, per un totale di 601.167 ore di supporto.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore