/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Ducato 160 CV, super accessoriato, 2 condizionatori, gruppo elettrogeno Honda 3 Kw con accensione automatica, pannelli...

Delizioso monolocale a 800 mt dal mare, ideale come seconda casa, completamente arredato con struttura divano letto e...

Causa trasloco vendo stufa in ottime condizioni (usata 3 anni) Vi prego di valutare le caratteristiche sul sito...

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | venerdì 21 aprile 2017, 09:45

25 aprile a Fossano: il programma delle commemorazioni

Una via in zona Foro Boario sarà intitolata a Domenico Quaranta, partigiano fossanese

Prenderanno il via lunedì 24 aprile le cerimonie di commemorazione per la Festa della Liberazione Nazionale. Alle 14 infatti, si procederà con il tradizionale infioramento dei cippi e delle lapidi dei caduti partigiani con ritrovo in piazza Milite Ignoto.

Martedì 25 aprile le autorità, le associazioni e le rappresentanze si daranno convegno in largo Eroi alle 9.50. alle 10 prenderà il via la cerimonia di resa degli onori ai caduti. Alle 10.30 sarà celebrata la Santa Messa in Cattedrale e alle 11.10 prenderà il via il corteo diretto al Monumento alla Resistenza per la deposizione della corona di alloro e l’intervento del Sindaco.

Alle 12 si procederà con l’intitolazione della via Bisalta porta a via Foro Boario costeggiando piazza della paglia a Domenico Quaranta, partigiano fossanese: "Il partigiano Domenico Quaranta nato a Fossano l'11 maggio 1925 entra giovanissimo, il 1° marzo 1944, come volontario a far parte della divisione partigiana alpina "Giustizia e Libertà" partecipando a diversi combattimenti. Il 18 marzo 1945 Quaranta Domenico e altri 3 suoi compagni (Baracco Stefano di anni 17, Borca Piero di anni 25 e Joseph un giovane partigiano russo), stanchi per i diversi giorni di marcia continua fatta dopo il combattimento del 14 marzo nel Vallone di Roaschia, si riparano in un fienile di Prato Francia nel Comune di Bernezzo. All'Alba del 19 marzo 1945 i tedeschi circondano il fienile e lo incendiarono. Joseph e Baracco Stefano non riuscirono a fuggire in quanto sorpresi nel sonno morirono per asfissia, Domenico Quaranta e Borca Piero con i vestiti in fiamme uscirono dal fienile e furono uccisi, crivellati dalle raffiche dei mitra delle truppe tedesche", queste le motivazioni riportate nella delibera della Giunta Comunale con la quale è stata presa la decisione di intitolare proprio a Quaranta la nuova via sorta dopo i lavori eseguiti in zona Foro Boario.

La cerimonia terminerà alle 17 con l’ammainabandiera.

Agata Pagani

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore