/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti assume autista professionista di bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

Polleria,salumeria,praticamente nuova. Affare in blocco o separatamente i singoli pezzi. Cella frigo, forno,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | venerdì 21 aprile 2017, 16:55

Sold out il concerto della Mannoia all'Anfiteatro dell'Anima: per godersi l'evento, restano i posti in piedi

Unica possibilità per assistere allo strepitoso concerto che aprirà l'edizione 2017 del Festival dell'Anima di Cervere/Fossano

Era prevedibile, ma è successo più in fretta di quanto si potesse immaginare: ad un mese dall'annuncio del concerto di Fiorella Mannoia come prima ospite del Festival dell'Anima di Cervere/Fossano, evento organizzato dai fratelli Ivan e Natascia Chiarlo giunto alla sua seconda edizione, sono stati venduti tutti i posti a sedere.

Praticamente sold out, quindi. Ma c'è, per chi davvero non volesse perdersi l'evento e l'esibizione di una grande signora della musica italiana, ancora una possibilità: sono in vendita, infatti, i posti in piedi a 18 euro più diritti di prevendita. Lo spazio si presta e lo spettacolo è comunque godibile.

La Mannoia, reduce dal grandissimo successo sanremese, sarà in concerto nel suggestivo scenario dell'Anfiteatro dell'Anima il prossimo 11 luglio. Dopo di lei, su quel palco, saliranno Nek (il 18 luglio) e Francesco Renga (il 21). Anche le vendite per questi due artisti stanno andando molto bene, ma la risposta del pubblico per Fiorella Mannoia ha davvero superato ogni più rosea aspettativa.

Grandissima soddisfazione per i fratelli Chiarlo, che hanno calato un tris d'assi incredibile per questa edizione del Festival dell'Anima. Tra i più raffinati ingredienti dell'evento, la location ideata da Ivan Chiarlo. Suoi il progetto e la realizzazione di quello che era il sogno di uno spazio sospeso, quasi metafisico. Tutti gli artisti che hanno calcato quel palco sono rimasti senza fiato, come sottolinea proprio Chiarlo: "L’Anfiteatro dell’Anima esercita un fascino irresistibile sul pubblico e sugli ospiti del Festival; ce l’hanno confessato i protagonisti: da Noa a Malika Ayane, da Alex Britti a Nino Frassica a Luca Carboni. Tutti hanno sottolineato che cantare in questo spazio trasforma il concerto in un evento speciale, per la forza della sua architettura’’. Gli fa eco Natascia Chiarlo: "La presenza di una personalità femminile come "madrina’’ della stagione è particolarmente beneaugurale. Siamo certi che anche quest’anno sarà un Festival di altissimo livello che conferma la qualità del progetto, che si sta imponendo anche fuori dal Piemonte’’.

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore