/ Fossanese

Fossanese | sabato 06 maggio 2017, 22:00

A Fossano il 24esimo Convegno interregionale di Stampa Studentesca: “Liberi di scrivere. Il mestiere di redigere”

Protagonismo dei ragazzi, forma dinamica dell’incontro, scambio di idee, complicità di una bella giornata di sole e l’arte della città di Fossano sono stati gli elementi del suo pieno successo

Il liceo Ancina

Si è svolto a Fossano ieri, 5 maggio, il 24esimo Convegno Interregionale Stampa Studentesca sul tema ‘Liberi di scrivere. Il mestiere di redigere’ con la qualificata ed attenta partecipazione di 400 studenti e docenti redattori di 40 testate giornalistiche di istituti superiori di Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna.

Dieci le rappresentanze di scuole superiori della provincia di Cuneo da Fossano, Savigliano, Racconigi, Mondovì, Barge, Alba e Cuneo. L’edizione 2017 ha sviluppato la riflessione sulla libertà di scrivere, nell’ampio orizzonte dei suoi significati, e sulla competenza di redigere, richiesti a quanti realizzano giornali studenteschi. Un’occasione importante per finalizzare e sostenere le capacità e gli interessi culturali dei giovani: impegnarsi in una redazione giornalistica è, infatti, già iniziare a partecipare attivamente alla vita pubblica.

Il protagonismo dei ragazzi, la forma dinamica dell’incontro e dello scambio di idee, la complicità di una bella giornata di sole e la sorpresa dell’incontro con le vie e l’arte della città di Fossano, teatro accogliente dei lavori itineranti del Convegno, sono stati gli elementi del suo pieno successo.

Il lavoro di squadra del CIS Comitato Interregionale Stampa Studentesca e del Liceo scientifico statale G. Ancina di Fossano capofila, promotori del Convegno, hanno sostenuto il ritmo dei lavori che si sono articolati al mattino presso il Cinema I Portici con le presentazioni dei lavori redazionali di alcuni giornalini di istituto e l’intenso ed interessantissimo dialogo dei ragazzi con Adriano Moraglio, giornalista de Il Sole 24 Ore, e con Mario Bosonetto, redattore senior de La Stampa redazione di Cuneo, e al pomeriggio attraverso il dialogo serrato, libero ed arricchente tra studenti di diverse redazioni giornalistiche suddivisi in 18 Commissioni ospitate in sedi artistiche di Fossano. I temi trattati hanno riguardato il titolo del Convegno; i giornalisti demiurghi della parola; il coraggio della libertà; la tutela della libertà dell’utente in rete: il caso del deep web; il monopolio dell’informazione nei regimi dittatoriali; il lavoro redazionale nei giornali studenteschi (metodologia del team-working, importanza dell’immagine nella comunicazione, tecniche di scrittura); la scrittura come strumento di auto indagine; giornalismo e cittadinanza; omologazione e valore dell’individualità; l’italiano nell’età del plurilinguismo; globalizzazione e solitudine dei giovani.

Numerosi i giornali scolastici esposti per il momento del ‘Baratto delle cose e delle idee’, occasione di libero scambio di materiali tra gli studenti partecipanti con confronto di impostazioni, modelli, edizioni.

Un efficiente Ufficio stampa formato esclusivamente da studenti ha raccolto durante la giornata interviste, sintesi, sensazioni e immagini fotografiche che costituiscono patrimonio per tutti della ricchezza del Convegno e che saranno a disposizione sui giornali e blog dei diversi istituti partecipanti.

Appuntamento ora alla 25esima edizione che si svolgerà a Pioltello nel marzo del 2018.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore