/ Saluzzese

Spazio Annunci della tua città

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti assume autista professionista di bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

Polleria,salumeria,praticamente nuova. Affare in blocco o separatamente i singoli pezzi. Cella frigo, forno,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Saluzzese | mercoledì 17 maggio 2017, 11:05

Saintes-Maries-de-la-Mer, Roma, Venezia e Saint Moritz le mete delle ultime settimane di primavera della “Polaris Viaggi”

Dal raduno dei gitani d’Europa ai canali della Serenissima, dalla Festa della Repubblica in via dei Fori Imperiali al “Trenino del Bernina”

E’ un ventaglio quanto mai variegato quello con il quale la “Polaris Viaggi” si propone alla sua affezionata e fedele clientela in queste ultime settimane di primavera.

Si comincia il 24 e 25 maggio, a Saintes-Maries-de-la-Mer, per secoli una meta di pellegrinaggio che nel 1935, anche agli zingari fu permesso di entrare nel santuario e di portare la statua in processione ogni 24 maggio, rendendo questa data il principale raduno dei gitani d’Europa.
Nella processione guidata dai cavalli Sara la Nera sfila per le vie del paese vestita dai mantelli colorati donati dai fedeli, mentre tra canti e urla di giubilo tutti cercano di toccare e baciare la statua. Quando si arriva in spiaggia i devoti si immergono nel mare fino alle ginocchia a mo’ di atto di purificazione e rinnovamento spirituale.

Così che per due giorni, ancora oggi, le piazze di Saintes-Maries-de-la-Mer si animano con il flamenco e le musiche gitane francesi e spagnole, ritmi balcanici e violini. Ma la festa è anche un’occasione di incontro per i leader delle comunità. Una festa “unica”, un’attrazione turistica cui assistere con gli occhi incantati di chi ammirerà questa sorta di raduno multicolore per la prima volta. Una possibilità che può diventare realtà grazie ad una “due giorni” in terra transalpina dell’Agenzia Polaris Viaggi di Bagnolo Piemonte e Revello. Ecco il programma (ancora pochi posti a dispoizione).

1° Giorno: Località di partenza – Saint Maries de la mer. Alle 5, ritrovo dei partecipanti e partenza in comodo bus Gran Turismo per Saintes-Maries-de-la-Mer. Pranzo libero durante il viaggio. Pomeriggio dedicato alla visita della città dove, in questi giorni – come detto - si festeggia Santa Sara, la protettrice di tutti gli zingari e i nomadi del mondo. Una festa di abiti dai colori sgargianti, musiche gitane, commistione di tradizioni provenzali e spagnole, bianchi cavalli, corride e tanto altro, il tutto in puro stile “zingaro”. Qui si potrà assistere alla processione della statua della Santa scortata fino al mare da gitani e cavalieri della Camargue in sella ai loro bianchi cavalli. Adempiute le funzioni religiose si darà spazio ai festeggiamenti. Cena serata libera e pernottamento.

2° Giorno: Arles – Località di partenza. Prima colazione in hotel e trasferimento ad Arles. Mattinata dedicata alla visita libera del più grande comune della Francia, con un territorio superiore a quello di Parigi. I monumenti più importanti, però, sono a pochi passi l’uno dell’altro, nel centro storico di questa bella cittadina che vivacchia placida sulle sponde del Rodano. Ha un passato glorioso, di cui conserva l’Arena e il Teatro Romano, a cui bisogna aggiungere il portale e il chiostro della Chiesa di Saint Trophime, tutti entrati a far parte del Patrimonio mondiale dell’Umanità tutelato dall’Unesco. Pranzo libero. Nel pomeriggio partenza per il rientro con arrivo in serata verso le località di partenza.

La seconda opzione, riguarda invece una giornata da trascorrere a Venezia (99 euro) con il professor Ivo Silano. Il programma della giornata.

Ritrovo dei partecipanti alle 5.30 circa e trasferimento in bus per Torino Porta Nuova. Ore 7.05 partenza con treno veloce Frecciarossa con arrivo alle 10.40 circa a Venezia. Visita della città in occasione della Festa della Sensa celebrata nel giorno dell’Ascensione di Cristo (in dialetto veneziano

Sensa), che più di ogni altro appuntamento fa rivivere la millenaria storia della Serenissima Repubblica di Venezia, il suo intimo rapporto con il Mare e con la pratica della Voga alla Veneta. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio continuazione della visita di Venezia e le sue magnifiche opere d’arte, Ponte di Rialto, Piazza S. Marco, il palazzo Ducale e la Torre dell’Orologio dove due automi (i Mori) battono i rintocchi sulla campana più grande della città. Alle ore 17.20 partenza con Frecciarossa per il rientro per Torino alle ore 20.55 circa e trasferimento in bus alle località di partenza.

La terza opzione è invece dedicata alla Festa della Repubblica ed alla visita delle Ville Pontificie (a 299 euro, accompagnati dal professor Ivo silano). Il programma.

Giovedi 1 giugno.  Trasferimento dai luoghi di partenza prestabiliti per la stazione ferroviaria di Torino Porta Nuova. Orario Frecciarossa 8/12.30 (orario approssimativo). Trasferimento in hotel 3 Stelle nei pressi della stazione ferroviaria, raggiungibile a piedi. Pranzo libero. Nel pomeriggio, visita delle principali piazze romane: piazza Esedra, fontana di Trevi con la celeberrima fontana, piazza di Pietra, piazza di Spagna, con la monumentale scalinata di Trinità dei Monti, ecc. Rientro in hotel, cena. Serata libera. Pernottamento.

Venerdi 2 giugno. Dopo la prima colazione, partenza per l’Altare della Patria per assistere alla deposizione della tradizionale corona d’alloro da parte del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. A seguire assisteremo alla Rivista militare che si svolgerà nei Fori Imperiali. Pranzo libero. Nel pomeriggio possibilità di salire fino al Quirinale per la visita pubblica dei giardini del palazzo (visita soggetta a disponibilità d’ingresso). Tempo libero a disposizione per shopping e/o visita individuale. Rientro in hotel, cena, serata libera e pernottamento.

Sabato 3 giugno. Dopo la prima colazione, partenza in treno, dalla stazione Roma Termini per Castel Gandolfo. Visita del palazzo Apostolico con un tour nel “cuore verde” delle Ville Pontificie a bordo di un comodo mezzo ecologico. Pranzo libero. Ritorno a Roma. Ritiro bagagli e partenza per Torino Porta nuova con treno Frecciarossa e trasferimento alle località di partenza con autobus.

Il 2 e 3 giugno, infine, a 240 euro, ci sarà l’opzione “Trenino del Bernina” con vista spettacolare su Saint Moritz  e sul ghiacciaio del Bernina.

Info e prenotazioni: Polaris Viaggi di via Cavalieri di Vittorio Veneto, 10, a Bagnolo Piemonte (0175.348424) o di via Saluzzo, 79 a Revello (0175.257396). Oppure www.polarisviaggi.it o info@polarisviaggi.it.

Per tutti i viaggi le partenze avvengono da Saluzzo, Revello, Barge, Bagnolo Piemonte e Cavour.

I.P.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore