/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | venerdì 19 maggio 2017, 15:34

Domenica a Savigliano torna Quintessenza, per inebriarsi di profumi e colori

In piazza Santa Rosa e nel centro cittadino dalle 9 alle 19

Colori, profumi e sapori. C'è tutto questo in Quintessenza, la rassegna che domenica 21 maggio invaderà le strade e le piazze del centro storico di Savigliano, per la sua ventesima edizione. La manifestazione è ideata e organizzata dall’Ente Manifestazioni cittadino: un inno ai profumi antichi, ai saperi della tradizione erboristica, alle spezie e ai profumi esotici e d'antan.   

Per una giornata la mostra mercato e gli stand tematici animeranno le vie della cittadina cuneese per appassionati e curiosi e per chiunque abbia voglia di  assaporare la varietà dei profumi e dei colori delle erbe aromatiche. Piazza Santarosa si trasformerà nella “piazza delle erbe”, un mercato a cielo aperto dove scoprire qualità e virtù delle erbe officinali e delle essenze. Qui sarà allestita l'esposizione di pittura botanica, curata dall'artista valsesiana, Lidia Vanzetti, con alcune opere raffiguranti piante, fiori e frutti, espressione di una disciplina che ha le sue radici nell'arte antica.  

Nel salotto di piazza Santarosa troverà posto anche la “pagoda delle essenze”, che ospiterà alcuni protagonisti rappresentativi dei prodotti del territorio. Primi appuntamenti della giornata alle 10 con il brunch primaverile, proposto dallo chef Thomas Balocco, i dolci da colazione abbinati a fiori e piante, mentre alle 11 spazio allo zafferano di Caraglio, raccontato dal Consorzio del Sofran della Val Grana.

Nel pomeriggio alle 14,30 sarà la volta dell'Ippocrasso, l'antica bevanda genovese a base di vino, zenzero, cannella e galanga raccontata da Paolo Tonti; seguirà alle 15,30 l’appuntamento dedicato ai prodotti a base di latte di capra della società agricola Maien; alle 16,30 Cesare Bollani presenterà il progetto “Lavanda Riviera dei Fiori” e per concludere alle 17,30 la Confraternita del Pesto di Genova svelerà le tecniche per la preparazione dell'autentico pesto ligure. Nell'Antico palazzo di Città “Assaggi di shiatsu”, in via Miretti dalle 10 alle 18, al primo piano, la Shin Sei Shiatsu Academy proporrà trattamenti gratuiti.

Piazza Cesare Battisti diventerà il “giardino a cielo aperto” con espositori di piante ornamentali, fiori primaverili, tecniche di giardinaggio, tree climbing e ingegneria naturalistica.

“L'isola del verde e dei profumi”, per gli appassionati di piante e fiori animerà piazza Molineri, mentre il Chiostro di San Pietro ospiterà il “mercatino delle eccellenze”, dedicato ai produttori biologici e alle eccellenze del territorio, in collaborazione con le Aziende Terramica e Campagna amica Cuneo. Manufatti artigianali e hobbystica saranno invece i protagonisti delle “Officine creative”, in via Tapparelli, e delle “vie degli hobbysti”, in via Alfieri, via Torino, corso Roma, molo di piazza del Popolo e via Sant'Andrea.

In piazza Turletti largo ai bambini con “i giochi di una volta”, rigorosamente in legno, in collaborazione con “I giochi del tempo che fu” di Viù, nelle valli di Lanzo. In piazza del Popolo si festeggerà il compleanno di Quintessenza con un’infiorata: una grande installazione che richiederà la collaborazione e la partecipazione del pubblico, che potrà anche ammirare manufatti, prodotti e piantine vendute a scopo benefico dalle Onlus presenti.  

Anche il Museo civico Antonino Olmo, per l'occasione, propone una giornata all'insegna delle essenze. Nelle sale di via San Francesco, dalle 10 alle 18,30, si parlerà di “Piante, fiori e amati liquori”, dai protagonisti della tradizione piemontese, come vermouth, vini chinati, digestivi - i cui marchi sono diventati “brand” famosi in tutto il mondo - fino ai segreti della cultura farmaceutica dei monaci che abitavano l'ex convento ora sede del museo.

Quest’anno, la coincidenza tra la data di Quintessenza e la Festa dei Musei permette di proporre a un pubblico più vasto le esposizioni collegate all’antica cultura farmaceutica, la visita guidata all’Antica Farmacia, l’attività didattico - ludica in tema con erbe e liquori. In adesione alle linee guida del Ministero dei beni e delle attività culturali per la Festa dei Musei tutto il piano terreno del complesso museale, compresa la celebre Gipsoteca Calandra, sarà visitabile gratuitamente; mentre la pinacoteca al primo piano sarà visitabile con biglietto ridotto. E’ prevista la collaborazione dell’Associazione di volontariato culturale ”Attività e Cultura per Savigliano”.  

Tra gli eventi collaterali segnaliamo: la performance teatrale a cura degli allievi di Voci Erranti di Racconigi che andrà in scena sabato 20 maggio, a partire dalle 17, in piazza Turletti, con lo spettacolo “Traversè”, per la regia di Grazia Isoardi, Marco Mucaria, Grazia Oggero, con la collaborazione di Stefano Botti.   Da sabato 20 a martedì 23 maggio l'esposizione dei lavori realizzati dagli allievi dei laboratori dell'Unitre di Savigliano e Marene, all'Agorà di via Torino e la collettiva fotografica “Immagini Imago” del circolo Imago di Savigliano, nella chiesa dell'Assunta di piazza San Pietro (ingresso libero, inaugurazione sabato 20 alle 11).  

Lunedì 22 alle 9,30, al Cinema Aurora, ci sarà poi l'occasione per un approccio scientifico al mondo delle erbe aromatiche e delle loro qualità con la tavola rotonda dedicata ai “Trend e limiti della comunicazione scientifica dei prodotti per la salute”, organizzata dal corso di laurea in tecniche erboristiche, del Dipartimento di Scienza e tecnologia del farmaco, dell'Università di Torino.  

Per tutto il fine settimana, infine, l'ufficio turistico di Savigliano propone visite guidate alla città: sabato e domenica, alle 11 e alle 15, con partenza da via Sant'Andrea 53. Il costo dell'itinerario è di 7 euro, mentre chi possiede la Savigliano Card potrà visitare i musei cittadini a partire da 10 euro. Per informazioni: 0172.370736 oppure, ufficioturistico@comune.savigliano.cn.it    

rg

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore