/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 20 maggio 2017, 14:16

Una Valle che ri-suona: musica non stop tra sentieri, sapori e beni artistici della Valle Varaita

Appuntamento dall'1 al 4 giugno

Una Valle che ri-suona: musica non stop tra sentieri, sapori e beni artistici della Valle Varaita

E’ giunta alla sua quarta edizione “Una valle che ri-suona”, la settimana dedicata alla musica, con e per i giovani: dal 1 al 4 giugno gli appassionati non avranno che l’imbarazzo della scelta, tra le molteplici occasioni musicali previste in Valle Varaita.

L’iniziativa, promossa dall’Unione Montana Valle Varaita in collaborazione con il Parco del Monviso e il BIM del Varaita, si articola in vari momenti, molti nel mese di giugno e altri a settembre riservati alle scuole degli Istituti comprensivi di Venasca – Costigliole S. e Busca.

Gli eventi della settimana musicale vedranno come protagonisti gli insegnanti dell’Istituto Musicale Venasca Valle Varaita don Allemano e gli allievi del Conservatorio Statale G.F. Ghedini di Cuneo, le due istituzioni che curano la parte artistica dell’iniziativa. Il ricco programma è realizzato anche grazie alla preziosa collaborazione degli enti coinvolti, il Parco del Monviso, che introduce la novità di “Monviso in tavola”, il Museo dell’Arpa Victor Salvi, La Fabbrica dei Suoni, i Comuni di Casteldelfino, Costigliole Saluzzo, Melle, Pontechianale e Venasca, l’associazione Valle Varaita Trekking.

Si esordirà con “Schatzkammermusik: un insolito concerto da camera” che si terrà a Venasca, nel salone comunale, alle 21 di giovedì 1 giugno: si esibiranno Gabriella Brun alla ghironda, Ivan Cavallo alla viola, Alberto Borello ed Elisa Ferrara al pianoforte, Filippo Ruà al basso tuba.

Il giorno successivo, venerdì 2 giugno, sarà dedicato all’Itinerario musicale con l’intervento degli allievi del Conservatorio. La giornata si articola in vari momenti che sono volti a valorizzare, oltre ai giovani musicisti che si esibiranno, anche il patrimonio artistico e naturalistico, che trova nel bosco dell’Alevè una delle sue principali risorse; si potranno gustare dei prodotti tipici in vari momenti della giornata, grazie all’intervento del Parco del Monviso che ha organizzato un concorso tra i partecipanti con in premio alcune prelibatezze della valle e del Comune di Casteldelfino.

Dopo la colazione, un breve concerto alle ore 10.15 presso il rifugio Alevè (fr. Castello di Pontechianale) con Francesco Rista alla chitarra e Luca Madeddu al violino. A seguire, ci si inoltrerà nel Bosco dell’Alevè con le guide del Parco del Monviso che condurranno il gruppo al rifugio Bagnour. Al rientro su Casteldelfino si terrà il secondo momento musicale; alle ore 16 nella Chiesa parrocchiale si esibirà l’Ensemble di trombe del Conservatorio (Tomaso Alifredi, Giacomo Amico, Giorgio Giusiano, Francesco Maria Locatelli, Andrea Marchesini, Giovanni Paolo Marinelli, Diego Pelissero, Lorenzo Preve, Giulia Sannai, Luca Vallauri).

Nel pomeriggio sarà visitabile la Fabbrica dei Suoni di Venasca alle ore 18 e alle 21, dopo un momento conviviale, si terrà presso il salone comunale, un concerto da camera con Saverio Giri al flauto, Michele Galvagno al violoncello, Vanja Rajazit e Fiammetta Rossaro al pianoforte.

Novità della quarta edizione è il piccolo concorso “Monviso a Tavola”: tra coloro che parteciperanno alla giornata, sia in mattinata sia in serata, verranno estratti due cesti di prodotti tipici; l’iscrizione è gratuita, sarà sufficiente compilare un questionario fornito dall’organizzazione.

Sabato 3 giugno, dopo l’apericena,  a Costigliole Saluzzo, si terrà un interessante concerto di MagichArpensemble, diretto dalla docente del Conservatorio G.F. Ghedini di Cuneo e che vedrà la partecipazione di numerosi musicisti: Brezzo Marta, Gavello Martina, Lonardo Federica, Montesano Francesco, Nicoletti Aurora, Orlandi Beatrice, Pietrobon Andrea, Saravalli Fernanda, Vercesi Beatrice, Zaccarelli Leonardo all’arpa; Ferraris Massimo al clarinetto e percussioni; Ferraris Alessandro alle percussioni.

Domenica 4 giugno l’intensa settimana si concluderà sia a Piasco alle ore 10 con la visita al Museo dell’Arpa Victor Salvi e alla fabbrica Salvi Harps; sia a Venasca con i giovani musicisti di valle, gli allievi dell’Istituto musicale Venasca Valle Varaita don Allemano, che presenteranno al pubblico il risultato di un anno di lavoro; si esibiranno le classi di flauto, chitarra, violino, pianoforte, canto e batteria, il laboratorio di fisarmonica e organetto e infine l’Orchestra Note di Varaita, affiancata dai ragazzi delle scuole secondarie di primo grado di Venasca.

Alla sera, gran finale presso Gli Antagonisti a Melle: apericena e a seguire alle ore 21.30 Jazz Flute in Trio con pagine di Bolling, standard jazz e latini, proposti da Giorgio Secchi al flauto, Gilberto Bonetto al piano elettrico e Davide Castagno alla batteria.

Sarà possibile partecipare anche soltanto a singoli momenti dell’impegnativa maratona ed eventualmente usufruire della possibilità di cenare o pranzare presso i ristoranti coinvolti nell’iniziativa (€ 10). I concerti sono gratuiti e liberi, mentre è necessario prenotare per le visite ai musei e i pasti a pagamento, contattando l’Ufficio turistico di valle, al n. 0175/970641 o via mail (info@unionevallevaraita.it) entro il 31 maggio.

Tutto il programma dettagliato è disponibile su www.vallidelmonviso.it .

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium