/ Alba e Langhe

Che tempo fa

Cerca nel web

Alba e Langhe | 23 maggio 2017, 14:55

Nelle colline di Langa, arriva la 14^ edizione di Italy & USA - Alba Music Festival

Tredici giorni, 28 concerti, 300 artisti da 15 paesi nel mondo, seminari, work-shop, eventi collaterali, mostre, con 2 o 3 esibizioni al giorno nel cuore del paesaggio patrimonio dell'Unesco

Nelle colline di Langa, arriva la 14^ edizione di Italy & USA - Alba Music Festival

Da giovedì 25 maggio a giovedì 8 giugno le colline delle Langhe, Patrimonio dell’Umanità Unesco, saranno palcoscenico della 14^ edizione di Italy & USA - Alba Music Festival, rassegna internazionale di musica classica.


13 giorni, 28 concerti, 300 artisti da 15 paesi nel mondo, seminari, work-shop, eventi collaterali, mostre, con 2 o 3 esibizioni al giorno, dal grande repertorio sinfonico ai solisti internazionali, dalla musica da camera alle prime esecuzioni, ai nuovi talenti.


Alba diventerà un vero e proprio laboratorio musicale a cielo aperto, grazie anche alla presenza di 50 giovani studenti delle principali scuole di musica statunitensi, che durante il giorno parteciperanno a masteclass con artisti affermati a livello mondiale e la sera avranno l’occasione di eseguire alcuni dei loro brani inediti.


L’ospite d’onore di questa edizione è uno dei massimi artisti viventi: il pianista Vladimir Ashkenazy. Dopo la vittoria del Concorso “Chopin” di Varsavia, del “Regina Elisabetta” di Bruxelles e del “Čajkovskij” di Mosca, ha condotto una carriera e una vita straordinaria, che continua ad essere fonte di ispirazione per musicisti e appassionati di tutto il mondo. Ashkenazy sarà il protagonista del concerto di chiusura di Alba Music Festival 2017, l’8 giugno presso il Teatro “Giorgio Busca” di Alba, insieme al figlio Vovka, in un bellissimo programma per due pianoforti.


L’inaugurazione del Festival sarà invece giovedì 25 maggio 2017 alle ore 21, presso l’Auditorium della Fondazione Ferrero, una sede prestigiosa ed ormai abituale per la partenza della kermesse: si esibirà, con un violoncello italiano del 1700, il violoncellista russo Marc Drobinsky insieme al Filarmonica Quartet di Novosibirsk in arrivo dalla Siberia.

Molti altri gli artisti di fama internazionale che saliranno sul palco dell’Alba Music Festival: il pianista italiano Andrea Bacchettil’Orchestra da Camera del Portogallo, diretta dal bulgaro Nikolay Lalov e accompagnata dalla flautista taiwanese Chiawen Ou in una fusion internazionale sulle musiche di Mozart. E, ancora, i 35 flautisti dell'Ensemble Musica Japan e il leggendario Maxence Larrieu, oltre ai direttori d’orchestra come l’americano Jeff Silberschlag, lo svizzero Claude Villaret e l’islandese Gudni Emilsson, al quale è affidata quella che forse è la più nota opera lirico-sinfonica, la Carmen di Georges Bizet, in una versione per soli coro e orchestra, con l’Orchestra Sinfonica di Stato della Romania, composta da 140 artisti, ed un coro di oltre 90 elementi. 


Tra gli interpreti della rassegna ci sarà anche Giuseppe Nova, tra i principali flautisti a livello mondiale e direttore artistico dell’Alba Music Festival.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium