/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 23 maggio 2017, 07:30

Premio Cherasco Storia: è Sven Beckert il vincitore dell'edizione 2017

La giuria ha valutato meritevole del primo premio il volume sull'impero del cotone

Sven Beckert

Sven Beckert

Il premio nazionale “Cherasco Storia” 2017 sarà conferito a Sven Beckert per “L’impero del cotone: una storia globale” edito da Einaudi nel 2016. La giuria ha ritenuto meritevole il volume di Beckert “per la qualità scientifica della ricerca e per la qualità della scrittura”.

Si tratta di un’indagine storica ampia e complessa sull’origine dell’impero del cotone. L’autore mette in luce come molto prima dell’avvento della Rivoluzione industriale del XVIII secolo la produzione manifatturiera del cotone sia stata determinante sia nella nascita di un nuovo ordine economico globale sia nella comparsa del capitalismo. Dopo aver individuato gli stretti legami tra espansione imperialistica, espropriazioni, schiavismo e le politiche degli Stati che hanno sostenuto i mercanti e le loro imprese, Beckert mostra il ruolo che gli europei hanno avuto nel commercio transoceanico, la loro graduale crescita economica, la progressiva centralizzazione del potere e il passaggio ad un mondo sempre più unipolare dominato dai capitalisti.

Con uno sguardo che abbraccia Asia, Africa, Americhe ed Europa, l’autore mostra come l’industria del cotone abbia rivoluzionato profondamente anche i rapporti sociali esistentinei vari continenti. Dall’indagine di Beckert emergono così le origini del capitalismo di guerra che ha costituito la premessa della Rivoluzione industriale.

Sven Beckert insegna Storia americana alla Harvard University e si occupa della storia, economica, politica e sociale del capitalismo. Diversi i premi e riconoscimenti che gli sono stati attribuiti per le sue ricerche. Beckert fa parte dell’American Council of Learned Societies e delal John Simono Guggenheim Memorial Foundation.

Accanto al Premio “Cherasco Storia”, ogni anno la Fondazione De Benedetti Cherasco 1547 assegna il riconoscimento per la divulgazione. Vincitore dell’edizione 2017 è Ezio Mauro “per il suo impegno giornalistico nel raccontare puntualmente i fatti mantenendo sempre sobrietà ed indipendenza, scavando nelle notizie l’essenza dei fatti, senza mai stravolgerli”.

La giuria del premio “Cherasco Storia” è presieduta da Ferruccio De Bortoli, giornalista e presidente delal casa editrice Longanesi. La rosa dei giurati è composta da Sergio Barbero, delegato alla Cultura della Città di Cherasco, Francesco Benigno, professore ordinario di Storia moderna presso l’Università di Teramo, Franco Cardini, professore ordinario di Storia medievale presso l’Università di Firenze, Giovannella Cresci, professore ordinario di Storia romana all’Università Ca’ Foscari di Venezia, Claudia De Benedetti, consigleire della Fondazione De Benedetti Cherasco 1547 Onlus, Alberto Melloni, professore ordinario di Storia del cristianesimo presso l’Università di Bologna, Gianni Perona, già professore ordinario di Storia contemporanea all’Università di Torino, Giusto Traina, professore ordinario di Storia romana all’Universitè Paris IV; Paris – Sorbonne, Stuart J. Woolf, professore emerito di Storia contemporanea all’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Oltre alla giuria del Premio, ogni anno i libri sono letti e valutati anche dagli studenti. Nel progetto sono stati coinvolti i ragazzi del liceo classico statale “G. Govone” di Alba, liceo scientifico statale “G. Giolitti – G.B. Gandino” di Bra, liceo classico statale “G. Peano – S. Pellico” di Cuneo, liceo scientifico statale “G. Ancina” di Fossano, liceo statale “V.B. Govone” di Mondovì, liceo scientifico statale “G.B. Bodoni” di Saluzzo, liceo classico statale “G. Arimondi” di savigliano, liceo scientifico statale “G. Baruffi” di Ceva, liceo delle scienze umane “G. Da San Giovanni” di San Giovanni Valdarno, liceo classico statale “Vittorio Alfieri” di Torino, lycèe “Renè Char” di Avignone, liceo “Piliscsaba Pàduai Szent Antal Gimnàzium” di Budapest, Università Cattolica “Pèter Pàzmàany” di Budapest, Università statale “Beijing Foreign Studies University” di Pechino, Università Cattolica Sacro Cuore di Milano, Università statale di Torino.

La cerimonia di premiazione sarà sabato 27 maggio alle 15 al teatro Salomone. Saranno presenti il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli e il Presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino. Durante la giornata saranno assegnate anche le borse di studio agli studenti donate da famiglie e realtà del territorio. Al mattino Sven Beckert inconterà studenti e insegnanti al Salomone.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium