/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | mercoledì 14 giugno 2017, 11:38

A Bosia torna il Premio Ancalau: ospiti il ministro Martina, gli assessori Parigi e Ferrero, Farinetti e l'ambasciatore del Messico

Appuntamento domenica 18 giugno alle 9.30. Il presidente dell'associazione Saffirio: "In questi anni abbiamo lavorato bene, con tanto impegno e grande volontà"

A Bosia torna il Premio Ancalau: ospiti il ministro Martina, gli assessori Parigi e Ferrero, Farinetti e l'ambasciatore del Messico

Domenica 18 giugno Bosia torna ad ospitare il Premio Ancalau. Gli eventi si aprono alle ore 9.30 e proseguono tutta la giornata. Con questo evento in pochi anni il paese ha conquistato un’inedita notorietà, e l’attenzione di personalità del mondo dell’Impresa, dell’Economia e della Cultura. Anche della Politica, a giudicare dall’incontro che il Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina avrà con i Sindaci dell’Unione Montana Alta Langa e i parlamentari ed europarlamentari dell’area.

La soddisfazione del presidente dell'associazione, il cui nome nel dialetto dell'Alta Langa vuol dire "colui che osa", è tanta. Silvio Saffirio evidenzia come, alla vigilia della terza edizione, il riconoscimento del premio sia sempre più concreto: "Questo mi sorprende ma fino ad un certo punto - evidenzia. In questi anni abbiamo lavorato bene, con un progetto definito. Il merito è del sindaco di Bosia, Ettore Secco e, me lo conceda, anche un po' mio, grazie al mio passato di pubblicitario. Le competenze che ho acquisito con il mio lavoro sono state molto utili. Da parte nostra c'è stata grande volontà e tanto impegno. Il grazie, ovviamente, va anche a Oscar Farinetti, che ci ha sostenuti fin dall'inizio".

La giornata inizierà con il “Forum” dei Sindaci dell’Alta Langa con il Ministro Martina che vedrà anche la partecipazione degli Assessori regionali all’Agricoltura, al Turismo e alla Cultura, Giorgio Ferrero e Antonella Parigi. "Sarà un'importante occasione di confronto su temi caldi, come la nocciola e la sua denominazione o il tartufo bianco d'Alba", evidenzia ancora Saffirio. 

Nel corso della giornata, seguirà la firma della “Dichiarazione di Amicizia” tra Messico e Italia e tra le eccellenze di Nocciola e Cacao, tra l’Alta Langa e la Chontalpa, tra Bosia e Comalcalco. Un atto formale e simbolico, al quale prenderanno parte l’Ambasciatore del Messico Juan José Guerra Abud e il Ministro Maurizio Martina, oltre a rappresentanti di Slow Food e della Ferrero.

La giornata proseguirà con altri momenti: dal Concorso Artistico e Letterario per le Scuole Elementari sul tema “Come mi vedo tra vent’anni” agli appuntamenti con Poesia e Musica a cura di Paolo Tibaldi e Mauro Carrero, alla “Storia di Coraggio”, intervista del Prof. Piercarlo Grimaldi, Rettore dell’Università di Pollenzo, ai protagonisti del successo internazionale del Caseificio dell’Alta Langa, Premio Ancalau “local/global” 2017. 

Poi, alle 16, l’appuntamento con il Premio Ancalau 2017: 5 progetti innovativi di giovani si sfideranno in diretta per conquistare il premio da 10.000 euro e il titolo di Ancalau 2017. Una quarantina quelli che hanno partecipato al bando. Giudicherà una Giuria, presieduta da Oscar Farinetti e formata da personalità autorevoli come Tino Cornaglia, Presidente di Banca d’Alba a Pierpaolo Carini, Amministratore delegato di Egea, da Guido Gobino, Teo Musso e molte altre figure di primo piano.

Tra i progetti finalisti ci sono progetti legati all'agricoltura, all'artigianato e al design. "La startup che ha vinto la prima edizione, nel 2015, è riuscita ad avviare il suo progetto. Si tratta di Aspersia.it, specializzata nella produzione e commercializzazione di caviale di lumaca. In meno di due anni sono riusciti a concretizzare il progetto e questa per noi è una grande soddisfazione. Il progetto vincitore dell'edizione 2016 è ancora in fase progettuale, a quanto ci risulta", spiega ancora il presidente di Ancalau. 

Calata la tensione del “Torneo delle Idee”, la giornata proseguirà fino al tramonto ed oltre con la musica dei Mariachi Romatitlan coniugata con quelle dei cantastorie di “Raviole al Vin”. Un altro esperimento culturale, il mix di culture musicali. "Chissà che non ne nasca un progetto musicale", ha concluso Saffirio. Intanto sotto un grande portico si consumeranno cibi e vini di Langa ma anche un tipico piatto messicano. Non dimenticando il Bunet con Nocciole di Langa e Cacao della Chontalpa. Da non perdere per nessuna ragione al mondo.

barbara simonelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore