/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | domenica 18 giugno 2017, 18:20

Presentato a Fossano il coro degli afasici di A.L.I.Ce Onlus (video e gallery)

Un successo la prima esibizione sabato 17 giugno ai Battuti Bianchi

È stata un successo la prima esibizione del coro degli afasici di A.L.I.Ce Onlus di Cuneo. Il concerto si è tenuto sabato 17 giugno nella suggestiva cornice dei Battuti Bianchi è ha attirato un vasto pubblico.

 

Attraverso le attività del coro, persone che hanno perso l’uso della parola per paresi facciali, riescono a cantare. Attraverso la musica, dunque, si superano quelle barriere comunicative imposte dalla malattia e si riesce a intraprendere un percorso riabilitativo altrimenti oltremodo più complesso.

Il progetto di musicoterapia per persone che hanno perso l’uso della parola ha preso il via oltre cinque mesi fa a Fossano su iniziativa di ALICe Cuneo Onlus, l’associazione per la lotta all’ictus e il coro è uno dei primi in Italia nel suo genere.

Il progetto coinvolge 28 persone afasiche di età e sesso diversi dai 19 ai 70 anni provenienti da diversi comuni della provincia. Le attività si svolgono sotto la direzione dei musicoterapeuti e suonoterapeuti Maurizio Scarpa e Margherita De Palmas e dei volontari di ALICe di Fossano.

Molte persone che non sono in grado di parlare, sono invece in grado di cantare e riescono a ritrovare, in questo modo, un modo per comunicare con gli altri.

Agata Pagani

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore