/ Scuole e corsi

Spazio Annunci della tua città

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Ducato 160 CV, super accessoriato, 2 condizionatori, gruppo elettrogeno Honda 3 Kw con accensione automatica, pannelli...

Delizioso monolocale a 800 mt dal mare, ideale come seconda casa, completamente arredato con struttura divano letto e...

Causa trasloco vendo stufa in ottime condizioni (usata 3 anni) Vi prego di valutare le caratteristiche sul sito...

Che tempo fa

Cerca nel web

Scuole e corsi | lunedì 19 giugno 2017, 13:23

Tanta emozione per il concorso letterario in ricordo di Clara al liceo di Mondovì

Due gli studenti premiati: per loro un assegno di 400 euro

Si è svolta sabato 10 giugno, all’Istituto “Vasco-Beccaria–Govone di Mondovì, la  premiazione del Concorso letterario di poesia e prosa istituito dal Liceo in memoria di Clara Messuerotti, ex allieva del Linguistico, scomparsa tragicamente, a 20 anni, il 1° gennaio 2017.

Il concorso, riservato agli allievi del Liceo linguistico, prevedeva la stesura di un testo, in prosa o in poesia, sui versi della lirica di Victor Hugo “Bonjour, mon petit père”, e ha visto la partecipazione di molti alunni di classi e età diverse. Alla cerimonia di premiazione sono intervenuti la dirigente scolastica, Donatella Garello,  ex-docenti, ex-compagni di classe di Clara e gli allievi delle classi coinvolte nell’iniziativa.

Particolare commozione ha accompagnato il ricordo di Clara, ragazza solare e di grande sensibilità, allieva brillante al Liceo linguistico prima e all’Università di Chambery poi, la cui scomparsa ha lasciato un vuoto profondo nei  suoi docenti, nei compagni, ma anche in chi, più giovane, aveva avuto modo di conoscerla a scuola. Emozionante anche la lettura, da parte degli autori, dei testi premiati: ”The unborn” di Luigi Cordasco, per la lingua straniera e “Quattro fermate” di Bianca Jacod, per la lingua italiana. A loro sono andati i premi di 400€ ciascuno.

La scrittura, specchio dell’anima, è stata apprezzata dai giovani studenti che hanno dimostrato, con i loro lavori, come essa sia ancora un veicolo attuale, in grado di esprimere, più di ogni altro strumento, sentimenti ed emozioni.  

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore