/ Curiosità

Che tempo fa

Cerca nel web

Curiosità | lunedì 19 giugno 2017, 20:16

Saluzzo, C'è Fermento: anche l'Istituto Agrario di Verzuolo parteciperà all'edizione 2017

Durante le quattro giornate della manifestazione sarà possibile degustare una nuova bibita gassata, nata dall’evoluzione del famoso succo di mela

Foto generica

Da giovedì 22 a domenica 25 giugno, l’Istituto Agrario di Verzuolo sarà presente alla manifestazione "C'è fermento" con Frizzante, uno stand dedicato alla scoperta di una nuova bevanda gassata, realizzata dagli alunni delle classi IV.

Frizzante è un importante progetto, promosso dall’Istituto Agrario di Verzuolo, che si pone come obiettivo la valorizzazione e la promozione dei prodotti del territorio attraverso un divertente e innovativo laboratorio sensoriale. Durante le quattro giornate della manifestazione sarà possibile degustare una nuova bibita gassata, nata dall’evoluzione del famoso succo di mela. Il succo di mela, prodotto nell’atelier, è ottenuto da frutti sani e controllati che, dopo essere stati accuratamente lavati, vengono triturati e pressati. Il succo viene fatto decantare, in una speciale vasca, dove subisce l’azione degli enzimi e, dopo aver riposato per una notte, viene pastorizzato e imbottigliato dagli studenti.

La bibita ancora in fase di sperimentazione, realizzata con mele di prima qualità, con livelli ottimali di zuccheri e acidi, e con l’aggiunta di succo di limone e CO2 è stata pensata e creata dai ragazzi come una bevanda analcolica adatta per l’ora dell’aperitivo. In occasione di C’è fermento i visitatori saranno parte attiva nella realizzazione del progetto: i ragazzi infatti proporranno una degustazione in abbinamento a mirtilli locali, finalizzata alla raccolta di “impressioni” legate al gusto e alla piacevolezza della nuova bevanda.

Parallelamente sarà proposto l’assaggio di un altro prodotto, leggermente alcolico, realizzato con il succo di mele in collaborazione con il birrificio Kaus di Piasco e un cocktail creato dal Ristorante il Sigillo di Staffarda, utilizzando il succo del laboratorio dell'Istituto verzuolese.

L’ Istituto Agrario di Verzuolo, sede distaccata dell’Istituto Superiore di Stato Umberto I di Alba, sorge sulla splendida collina verzuolese ed è circondato da oltre dieci ettari di terreno. A seconda delle stagioni, gli oltre 200 studenti coltivano mele (Mela Rossa Cuneo, Golden, Renette, varietà ticchiolatura resistenti come la Story conosciuta come Eplìe Ambrosia), albicocche, pere, pesche, kiwi, nocciole e piccoli frutti.

I prodotti vengono poi venduti direttamente al pubblico o conferiti alla Lagnasco Group.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore