/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

In Breve

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | sabato 15 luglio 2017, 18:40

#Collisioni2017, Michele Bravi: "Ho scritto il mio diario degli errori per tutti i ragazzi come me"

Vittoria a X Factor, ottimo posizionamento a Sanremo, milioni di visualizzazioni sul web. E un insegnamento a tutti i giovani come lui.

La canzone con cui ha partecipato all'ultimo Festival di Sanremo, Il diario degli errori, è una melodia dolce e sincera, che difficilmente esce dalla testa. E forse lo scopo ultimo del brano è proprio questo: regalare a chi l'ascolta una traccia indelebile da seguire per la vita. Proprio come ha deciso di fare lui, Michele Bravi, quando ha intrapreso la strada della musica.

Un percorso costruito in circa due anni, sfruttando appieno il tempo a disposizione. Anzi, prendendoselo, volutamente. E l'artista che si presenta al folto pubblico di Collisioni è certamente un ometto sicuro di sé, che si è lasciato alle spalle lo sbandamento adolescenziale. "Oggi siamo tutti di fretta, non ci soffermiamo più su niente. Il talent, ad esempio, è molto affascinante, ma non dev'essere visto come qualcosa da fare a tutti i costi, subito. I ragazzi hanno bisogno di prendersi del tempo, per sviluppare i loro progetti e coltivare le proprie passioni". E lui l'ha fatto in un periodo in cui l'industria discografica stava subendo una forte crisi, senza lasciarsi influenzare negativamente dalla situazione.

"Ho voluto mettere in una canzone tutti i miei sbagli proprio per questo, per avere uno sguardo d'insieme sulla mia vita. Il risultato è stato un grande diario degli errori con tutto ciò che ho sbagliato in questi anni, ma che comunque è servito. E continua a essere un percorso in divenire".

Dal prestigioso palco di Sanremo, al trionfo sui social network. Michele fa centro nel cuore di tutti i ragazzi che, come lui, stanno crescendo e scrivendo un diario personale, tra un errore e l'altro, pagina dopo pagina. 

 

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore