/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Frazione Diano Serreta, a soli 3,5 km dalle spiagge in splendida posizione con vista mare, vendesi casa...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Da ristrutturare, su due piani con cantina interrata, portico annesso e garage esterno a parte, con terreno annesso di...

Affittasi trilocale 4/6 posti letto in Residence Blue Marine. Uso degli impianti sportivi piscina tennis bocce palestra...

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | martedì 18 luglio 2017, 10:25

Robbie Williams infiamma Barolo ma solo per un'ora e mezza di spettacolo

L'artista inglese gioca con il pubblico e diverte, ma non sono mancate le polemiche per la durata del concerto forse più atteso di questa edizione di Collisioni. Stasera tocca a Renato Zero

Robbie Williams era l'artista più atteso di questa edizione di Collisioni a Barolo. Un'ora e mezza di concerto, decisamente poco per i 9000 mila accorsi a vederlo, anche per il costo del biglietto.

Spettacolo breve, dunque, ma dall'indiscusso impatto scenico, con ballerine, coriste e musicisti sul palco. Lui gioca e scherza con il pubblico, fa salire una fortunatissima, si disinfetta - la sua ormai nota scenetta - dopo averla toccata, provoca mostrando il fondoschiena sotto il kilt. Ma poi racconta dei suoi figli e canta una canzone con il padre. Insomma, l'ex Take That è cresciuto, e il fisico appesantito è lì a ricordarlo alle tante donne in adorazione, arrivate a Barolo per rivivere un pezzo della loro gioventù.

Canta pezzi del nuovo album, si esibisce nei suoi brani più famosi, omaggia George Michael, che definisce il suo eroe, e poi chiude con "My Way". Saluta tutti e se ne va. "Time of my life", colonna sonora di Dirty Dancing, fa capire che il concerto è davvero finito e che Robbie non tornerà sul palco, nemmeno per un bis.

Stasera a Barolo concerto di Renato Zero, per pochi. Gli spettatori saranno infatti tutti seduti. Zerovskij… solo per amore, con cui Zero festeggia i 50 anni di carriera: lo spettacolo sarà indimenticabile, uno Zerovskij che si racconterà e che parlerà di sé come solo Zero sa fare, l’artista italiano sarà accompagnato da una grande orchestra di 61 elementi, 30 coristi e 7 attori, giochi di luci e effetti speciali. 

bs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore