/ Al Direttore

Spazio Annunci della tua città

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

Al Direttore | lunedì 07 agosto 2017, 10:02

Immigrazione e integrazione: "In Italia mi sento a casa, per questo mi sposerò qui"

Riceviamo e pubblichiamo

Gentile Direttore,

di questi tempi in cui si parla molto di immigrazione, forse ogni tanto una bella storia di integrazione vale la pena raccontarla, e qui mi riferisco a chi in Italia si trova ormai da molto tempo.

È la storia di Eraldo, cittadino albanese in Italia dal 2004 che ha deciso di sposarsi qui dove vive e lavora. Si sposa con rito civile e festeggerà con i suoi famigliari, parenti e amici al hotel “La Ruota” di Pianfei: "Cercherò di integrare la tradizione del mio paese alla eleganza e raffinatezza dell’Italia - ha detto Eraldo, mio fratello - . L’ho sempre sognato e desiderato riunire tutti attorno un grande tavolo, di condividere momenti di gioia e convivialità con chi mi vuole bene. In Italia mi sento a casa, per questo ho scelto di incoronare il mio matrimonio qui dove lavoro e conduco una vita semplice e piena di affetti. Questo momento è arrivato e sono felice, felice di avere una famiglia unita, mia mamma, le mie sorelle con i mariti, i miei nipoti ma la gioia più grande arriverà a dicembre quando vedrò la mia adorata bambina, e per questo ringrazio la mia sposa Arjola e il Signore che con le sue benedizioni ci ha sempre fatto da guida."

Tante altre parole di gioia ha espresso mio fratello, che in momenti come questi non mi sento di non condividere. Ed è il motivo principale per cui vi scrivo.

Io da sorella sono molto emozionata, che dire, il mio fratellino si sposa. È sempre stato il più piccolo della famiglia e vederlo sposato mi si riempie il cuore. Poi se penso alla festa, alle nostre tradizioni intrecciate al buon pasto e vini alla italiana, non si può volere altro. Felicitazioni e tante belle cose dalle tue sorelle Aurora e Albana, mamma Naxhie e da tutti quelli che hai nel cuore.

Grazie al Direttore e alla redazione di TargatoCn per averci riservato uno spazio nel loro seguitissimo notiziario.

Aurora Kokici

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore