/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | venerdì 11 agosto 2017, 13:52

Grande successo per la 50esima rievocazione storia della Bahio di San Laurens

Con l'occasione dei 50 anni di rievocazione e grazie al contributo dell'Inalpi è stato restaurato il labaro della Bahio, risalente ad inizio '900 e posto in una teca conservativa nella chiesa della borgata

Lo scorso 6 agosto, nella borgata Preit di Canosio, si è svolta la rievocazione storica della Bahio di San Laurens. Un evento all'insegna della tradizione (la Bahio risale alla metà del 1500) e della vita comunitaria di questa piccola borgata incastonata nella bellezza dell'Alta Valle Maira, ai piedi di Rocca La Meja.

In una giornata accompagnata da bel tempo, i villeggianti hanno partecipato numerosi: dopo le celebrazioni religiose del mattino, il pomeriggio è stato caratterizzato dalla ricerca del nuovo Abba', che dopo l'usuale bussare di porta in porta nelle abitazioni del paese, è stato individuato nella persona di Salvatore Maligno.

"E' un grande orgoglio, per me essere stato scelto per rappresentare la continuità di questa tradizione. Fin da bambino la ricerca dell'abbà e lo scambio del cappello sono stati momenti di grande emozione e posso affermare di essere cresciuto con l'ambizione di essere un giorno l'abbà del Preit. Questo giorno è arrivato in occasione del 50^ anniversario della rievocazione della Bahio: ciò non fa altro che aumentare la responsabilità che sento nel trasmettere alle nuove generazioni i valori racchiusi dentro la storia di questa magnifica tradizione", ha dichiarato.

Il passaggio del cappello dall'abbà in carica Gabriella Bollino, che diventa Abba' vecchio per un anno, all'abbà nuovo ha concluso la serata e congedato la Società Filarmonica Morettese che partecipa ai festeggiamenti sin dal 1974.

Il ricco programma, iniziato venerdì 4 agosto, è proseguito con alcune belle e partecipate iniziative per i più piccoli (i giochi di lunedì 7 e l'arrampicata di mercoledì 9, a cura delle guide Global Mountains di Cuneo, nella palestra di roccia del Preit) e con la fiaccolata della sera di San Lorenzo.

La Bahio sarà ancora impegnata a presenziare la commemorazione della tragedia della valanga del gennaio 1937 che travolse e uccise 23 giovani Alpini; la Santa Messa a ricordo verrà celebrata presso la lapide dedicata, mercoledì 16 agosto alle  11.

Il presidente della Pro Loco Aldo Mellano, ringraziando tutti i partecipanti ricorda: "Non poteva svolgersi meglio la 50esima rievocazione storica della Bahio di San Laurens al Preit, alla quale hanno partecipato 38 degli Abba' di questi ultimi 50 anni o loro familiari, ai quali è stata consegnata una fascia ricordo. Hanno collaborato alla buona riuscita dei festeggiamenti tutti i componenti della Pro Loco, l'abbà uscente Gabriella Bollino, i villeggianti, che ringrazio tutti. Sono molto soddisfatto sulla scelta del nuovo Abba Salvatore Maligno e mi auguro che la Bahio possa continuare con l'entusiasmo e la partecipazione di questa edizione".

Con l'occasione dei 50 anni di rievocazione e grazie al contributo dell'Inalpi è stato restaurato il labaro della Bahio, risalente ad inizio '900 e posto in una teca conservativa nella chiesa della borgata. Il vice ministro Andrea Olivero, che ha partecipato alla rievocazione, ha dichiarato: "Questa celebrazione non è solo folclore, ma un modo simpatico ed intelligente di far rivivere la comunità".

rg

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore